Streaming
Sei in: Home > Articoli > Curiosità > Potenza, in un anno “PickMeApp” registra 20mila corse

Potenza, in un anno “PickMeApp” registra 20mila corse

L’innovativa start-up potentina incassa un successo a cinque cifre: 20.000 le corse effettuate nel suo primo anno di nascita, con 80 viaggi al giorno

Un progetto giovane, utile, moderno, partito da una piccola realtà in cui è riuscito a consolidarsi e già pronto a uscire dall’Italia. Stiamo parlando di PickMeApp, start-up innovativa che nel suo primo anno di attività conferma tutto il suo potenziale. Nata nel 2017 con l’intento di “creare una soluzione di trasporto urbano, intelligente, flessibile e personalizzato per categorie non autonome di cittadini”, come anziani e bambini, dopo un anno di attività PickMeApp può vantare circa 20mila corse effettuate, con una media di 80 viaggi al giorno. Una “soluzione intelligente, sicura ed ecologica per la mobilità urbana, dedicata a bambini ed anziani ma adatta per tutta la famiglia”.

Le parole d’ordine sono “innovazione, sostenibilità, qualità, affidabilità e responsabilità sociale”. L’idea è quella di riunire autisti qualificati che si mettono a disposizione per venire a prendere “te ed i tuoi cari nel luogo e all’ora da te indicata e vi accompagneranno dove desiderate”. Una soluzione per alleviare il peso di chi si deve prendere cura di persone non autosufficienti, come anziani e bambini, ma anche un modo per regalare un po’ di libertà e un assaggio di indipendenza a chi non è autonomo. La start-up è già pronta a perseguire la sua mission in altri paesi d’Europa, per “promuovere ed esportare la soluzione di smart mobility ‘PickMeApp’ in nuove città europee”: è il progetto “PickMeApp goes international”, realizzato con un finanziamento dell’Unione Europea.