Streaming
Sei in: Home > Rubriche > Giovani > Possibilità per dieci giovani a Paolisi

Possibilità per dieci giovani a Paolisi

Finanziati due progetti di Servizio Civile

L’Ente Comunale di Paolisi guidato dal sindaco Carmine Montella, ha visto finanziati due progetti di Servizio Civile predisposti dalla struttura tecnico politica.

Si tratta di un progetto varato dal Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile, finalizzato alla selezione e al coinvolgimento di 28.967 volontari su tutto il territorio Nazionale.

I due progetti sono stati denominati “Genera Azioni” e “Info Over 65”, entrambi vedranno la selezione di cinque volontari ciascuno.

Potranno partecipare al concorso giovani senza distinzione di sesso, che, alla data di presentazione della domanda, abbiano compiuto il diciottesimo anno di età e non abbiano superato il ventottesimo.

Bollino rosso invece per tutti coloro che appartengono ai corpi militari e alle forze di polizia, o abbiano già prestato o stiano prestando servizio civile nazionale, oppure abbiano interrotto il servizio prima della scadenza prevista. Stesso discorso per quanti abbiano in corso con l’ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo, o che abbiano avuto tali rapporti nell’anno precedente di durata superiore a tre mesi.

Il termine per l’invio delle domande via pec o a mezzo raccomandata a/r è fissato al 28 settembre. In caso di consegna della domanda a mano il termine è fissato alle ore 18 dello stesso giorno. Per prendere visione di tutti i dettagli è possibile contattare telefonicamente il Comune di Paolisi o consultare il sito internet comunale o quello dell’Amesci.

Gli obiettivi del programma sono: potenziare gli interventi di animazione culturale, socio-educativi verso la popolazione, concentrando in particolare l’attenzione sui minori e sui giovani e supportare gli over 65 nell’accesso alle informazioni, in modo da rispondere al forte bisogno della popolazione di disporre di un’informazione gratuita, pluralistica e affidabile, che faccia sentire i cittadini parte attiva e integrante del territorio.

I volontari riceveranno un rimborso mensile di 433,80 euro per dodici mesi di attività.