Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Positiva un’ematologa dell’Ospedale di Perugia

Positiva un’ematologa dell’Ospedale di Perugia

image_pdfimage_print

Nel frattempo l’azienda ospedaliera ha lanciato una raccolta fondi per fronteggiare l’emergenza.

Un’ematologa del day hospital di ematologia dell’ospedale di Perugia è risultata positiva al virus Covid-19: lo comunica il commissario straordinario dell’azienda ospedaliera di Perugia, Antonio Onnis, rendendo noto che sono stati posti in isolamento fiduciario, oltre alla dottoressa, in 15 tra medici e operatori del reparto.

“La dottoressa, come previsto dalle disposizioni dell’azienda – ha detto Onnis – aveva sempre indossato per svolgere la sua attività i dispositivi sanitari di protezione, quindi doppia mascherina chirurgica. Trattandosi di un reparto con pazienti particolarmente sensibili alle infezioni, anche per le persone in cura è d’obbligo indossare la mascherina FFP3 e tutti i necessari dispositivi di protezione individuale”.

“I medici e gli operatori staranno in isolamento per tutto il tempo necessario – ha spiegato Onnis -, saranno monitorati e potranno rientrare in servizio esclusivamente all’esito negativo del tampone”.

Inoltre, aderendo alle già numerose richieste di donazioni ricevute in questi giorni da parte di Aziende, Enti, Associazioni e privati cittadini, la direzione dello Azienda ospedaliera di Perugia ha predisposto una procedura amministrativa di raccolta fondi per l’emergenza coronavirus. Nello specifico si tratta di compilare una documento scaricabile dal sito ufficiale dell’ospedale da inoltrare via email alla Direzione generale (https://www.ospedale.perugia.it/pagine/donazioni-emergenza-covid-19)

Le somme raccolte saranno utilizzate per l’acquisto di apparecchiature, farmaci e presidi necessari per arginare la diffusione della malattia, sulla base di interventi prioritari individuati e coordinati dalla direzione aziendale.

L’ospedale, nel rispetto della massima trasparenza, fin d’ora si impegna già nella prima fase di raccolta fondi a comunicare l’entità delle somme incamerate e il loro effettivo utilizzo. Il commissario straordinario Antonio Onnis, che ha ricevuto telefonicamente disponibilità alla donazione da parte di aziende umbre, intende fin d’ora ringraziare quanti aderiranno all’iniziativa.