Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Bologna > Polemica su manifesto ANPI. Lega: “atto di puro odio e di discriminazione politica”

Polemica su manifesto ANPI. Lega: “atto di puro odio e di discriminazione politica”

Ha provocato non poche polemiche il manifesto della sezione Anpi di Massa Lombarda, nel Ravennate, affisso in una plancia davanti al Comune della città romagnola. Nel manifesto in questione viene tracciato un parallelo tra il “Chiediamo i pieni poteri” pronunciato da Benito Mussolini nel 1922 e il “Chiedo i pieni poteri” pronunciato dal ministro dell’Interno, Matteo Salvini negli  scorsi giorni.

La questione è stata sollevata dal parlamentare, sottosegretario alla Giustizia e segretario della Lega Romagna, Jacopo Morrone secondo il quale si tratterebbe di “un atto di puro odio e di discriminazione politica che la dice lunga sul livello di intolleranza raggiunto dai vertici di Anpi”. Secondo Morrone, “utilizzare le obsolete armi della demonizzazione, della delegittimazione e perfino della deumanizzazione per abbattere l’avversario politico fa emergere l’evidente fil rouge che collega certi ambienti politici alle tecniche utilizzate dai regimi dittatoriali, in primis quello di sovietica memoria che le ha teorizzate e diffuse”.