ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
domenica 26 Giugno 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

PNRR: continua il monitoraggio della commissione speciale sulle progettualità

Contenuto della Pagina

PNRR: continua il monitoraggio della commissione speciale sulle progettualità

Continua il monitoraggio della commissione speciale sul PNRR, presieduta da Catello Maresca, che oggi ha acquisito dal responsabile dell’Ufficio PNRR e Politiche di coesione, Sergio Avolio, un aggiornamento sullo stato dell’arte delle progettualità che il Comune candida ai bandi per l’assegnazione delle risorse del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Anche la riunione odierna è stata l’occasione per ribadire il ruolo che la commissione intende svolgere, non solo di monitoraggio, ha detto il presidente Maresca, ma anche di stimolo all’Amministrazione affinché tenga conto dei suggerimenti e dell’indirizzo del Consiglio sulle priorità e sulle opportunità da cogliere grazie ai fondi del PNRR.

Anche in questa occasione, rispondendo alle domande dei consiglieri intervenuti – Iris Savastano di Forza Italia, Rosario Andreozzi di Napoli Solidale Europa Verde, Carlo Migliaccio di Insieme per Napoli Mediterranea – Sergio Avolio ha esposto la complessità del lavoro che si sta svolgendo che, necessariamente, deve tener conto non solo dei finanziamenti messi a disposizione dal PNRR ma anche di tutte le altre risorse, sia nazionali che europee, che risultano oggi impegnate o programmate per interventi di grande portata, ad esempio quelle del precedente “Patto per Napoli”, quelle per il Centro storico – sito Unesco, il PON Metro, il POC Metro, il React EU. La valutazione dei tempi di completamento e rendicontazione degli interventi spesso presiede alla scelta di inserire nell’uno o nell’altro filone progetti di grande portata.

Continua, da parte dell’ufficio PNRR l’attività volta a individuare i bandi ai quali partecipare e, finora, ha comunicato Avolio, tutte le opportunità sono state colte. Tra le ultime candidature presentate, quella relativa ai programmi di valorizzazione dell’identità dei parchi e giardini storici con progettualità riguardanti il Virgiliano, la Villa comunale, il Mausoleo Schilizzi di Posillipo. Sono state poi presentate le candidature per 11 progetti per la realizzazione di nuovi impianti di gestione dei rifiuti e l’ammodernamento di quelli esistenti. Sono state anche presentate nelle ultime ore le candidature per ottenere finanziamenti in progetti di rigenerazione elaborati con le Università, tra queste quelle riguardanti il recupero del Lido Pola e dell’ex Corradini. Infine, sono 19 (su 24 proposte pervenute) i progetti presentati, nell’ambito degli interventi speciali per la coesione territoriale, progetti che vedono come beneficiari delle risorse enti del Terzo Settore che il Comune di Napoli deve affiancare come partner. Prossimi alla scadenza, sono i bandi sui beni confiscati, sugli asili nido (bando riaperto, ma sono già pronti progetti per 24 interventi), mentre ieri è stato pubblicato sul portale nazionale PNRR il bando per gli impianti sportivi.