Sei in: Home > Edizioni Locali > Pistoia: lettere di minacce a Don Biancalani

Pistoia: lettere di minacce a Don Biancalani

Don Biancalani ha ricevuto delle lettere di minaccia con offese razzisti e insulti di vario tipo.

La grande colpa del prete pistoiese sarebbe dare ospitalità ai migranti nelle parrocchie di Vicofaro e Ramini. Tra gli ospiti della sua parrocchia c’è anche Buba Ceesay, il ragazzo aggredito poco tempo fa da due tredicenni “per una goliardata”.

“Non è la prima volta che ricevo lettere di minacce ma visti i tempi, il clima pesante che si respira, ritengo doveroso denunciare quanto accaduto alla digos e anche pubblicamente, perchè la gente sappia cosa passa per la testa di alcune persone.”

Queste sono state le parole del prete dopo aver ricevuto le lettere. In entrambe le lettere viene fatto riferimento alla sua attività con i migranti.

Con ogni probabilità si tratta dello stesso autore. Lo si intuisce “dal tono medesimo degli insulti di stampo razzista e sessista, terribili, a un sentimento di fanatismo religioso” e anche perchè si ripete “uno stesso errore di grammatica.

Ciò lascerebbe intuire che dietro ci sia la stessa persona. L’autore delle lettere dice di fare attenzione: “quando arriveranno pacchi alla tua chiesa”, e la promessa di “fare un bel falò”.