Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Pignatta con la testa di Salvini: “La Raggi si dissoci”

Pignatta con la testa di Salvini: “La Raggi si dissoci”

Pignatta a forma di testa di Salvini: è polemica.

A Parco Schuster, nel quartiere San Paolo, è stato messa una pignatta a forma di testa di Matteo Salvini. Il leader della Lega non l’ha presa benissimo.

Tutto è iniziato quando la pagina Facebook del parco, per pubblicizzare l’evento di ieri sera ha postato una foto della pignatta con la didascalia: “Le sorprese di questa ultima giornata non finiscono più…stasera ci divertiamo con il gioco tradizionale di tutte le feste: la Pignatta🎊 Appuntamento alle ore 01:00, ovviamente a Parco Schuster!”.

Francesco Zicchieri, coordinatore Regionale, Claudio Durigon, vice coordinatore regionale, Flavia Cerquoni, coordinatore romano, Maurizio Politi, capogruppo in Assemblea capitolina, hanno commentato scandalizzati con una nota.

“È vergognoso quanto accaduto per mano di un gruppo di esaltati con tanto di incoraggiamento del Dj. Cosa ancora più scandalosa è il fatto che l’evento risulti sponsorizzato mediaticamente dai siti di Roma Capitale. Abbiamo già predisposto l’atto per sapere se queste persone abbiano usufruito di finanziamenti pubblici e soprattutto chiediamo che Virginia Raggi si dissoci immediatamente da tale gesto, togliendo eventuali autorizzazioni a questi fomentatori di odio”.

Nel pomeriggio, Virginia Raggi ha condiviso un tweet in cui diceva: “È inaccettabile ciò che è successo al Parco Schuster a Roma dove dei balordi si sono divertiti a colpire una pignatta che rappresentava il volto di @matteosalvinimi. Comunque la si pensi, il rispetto delle persone viene prima di tutto.”