Breaking News Streaming
Sei in: Home > Edizione Nazionale > Pd e LeU attaccano Casellati

Pd e LeU attaccano Casellati

Il Pd e LeU attaccano Elisabetta Casellati per la convocazione dell’Assemblea.

Ieri il presidente del Senato Casellati aveva dichiarato che: “La convocazione dell’Assemblea, nell’ipotesi in cui il calendario dei lavori non venga approvato in capigruppo all’unanimità, non costituisce forzatura alcuna, ma esclusivamente l’applicazione del regolamento.”

Aggiungendo che “l’art. 55, comma 3, prevede infatti che sulle proposte di modifica del calendario decida esclusivamente l’assemblea, che è sovrana. Non il Presidente, dunque. In un momento così delicato per il Paese, l’unico metro possibile da adottare a garanzia di tutti i cittadini è il rispetto delle regole”.

Pd e LeU hanno giudicato questa decisione una “forzatura gravissima quando nella capigruppo c’era l’accordo della maggioranza su Conte che avrebbe riferito il 20 in Aula.”

Il senato è convocato martedì alle 18 per il voto del calendario dei lavori.

Nel frattempo, il Pd diffonde una nota: “Qualora la presidente Casellati con una assurda forzatura decidesse, a seguito della capigruppo di oggi, di convocare l’aula per il voto sul calendario già domani, martedì 13 agosto, sarà fondamentale la presenza di tutti.”

Posizione ribadita dal presidente dei senatori Pd Andrea Marcucci: “È inaudito e impensabile convocare domani l’Aula sulla crisi, servono i tempi necessari. Ci risulta che ci sia una richiesta formale da parte del presidente del Consiglio Conte. Per noi si deve partire da lì poi si aprirà formalmente la crisi.”