ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
lunedì 16 Maggio 2022
10:53

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Patto su migrazione e asilo UE

Un’ opportunità per dare priorità ai bambini migranti e rifugiati

Dopo cinque anni di trattative e negoziati falliti tra Unione Europea e stati membri, la Commissione Europea ha presentato il nuovo Patto europeo sull’immigrazione e l’asiloIl documento è stato svelato a Bruxelles dal commissario per gli Affari interni, la socialdemocratica svedese Ylva Johansson, dalla Vicepresidente della Commissione Margaritis Schinas e dalla Presidente della Commissione Ursula von der Leyen, che ha ribadito come la “soluzione europea” presentata oggi, voglia “ricostruire la fiducia tra Stati membri e quella dei cittadini nella capacità dell’Unione europea di gestire le migrazioni”.

La nuova proposta è stata presentata come un palazzo su più piani e ciascun piano è dipendente dall’altro:

Primo piano: una maggiore collaborazione con paesi esterni alla Ue, da cui partono i flussi migratori, basata su partnership “win-win per entrambi” con procedure più rapide ed efficienti ai confini.

Secondo piano: robusta gestione dei confini esterni: non ci si limiterà più a prendere le sole impronte digitali, ma nelle intenzioni Ue verranno effettuati screening obbligatori, rapidi e completi all’arrivo della durata massima di 5 giorni. Verrà valutata la situazione sanitaria e quella relativa alla sicurezza. I dettagli di registrazione verranno inserite nel database Eurodac;

Terzo piano: una solidarietà obbligatoria permanente, effettiva e costante per gli Stati membri sotto pressione e che hanno bisogno di aiuto; Gli Stati potranno scegliere se accettare il ricollocamento di migranti da paesi di frontiera come Italia, Spagna, Grecia o Malta, oppure altre forme di supporto logistico o operazionale.

 

l’UNICEF è pronto a lavorare con i governi e con i partner nazionali e internazionali per dare supporto agli Stati, in particolare a quelli che ospitano il maggior numero di rifugiati e migranti, per fare sì che ogni bambino abbia l’opportunità di raggiungere il proprio potenziale.

“ll Patto su Migrazione e Asilo proposto dalla Commissione Europea rappresenta un’opportunità unica per dare priorità ai bambini rifugiati e migranti nelle leggi e politiche sulle migrazioni e l’asilo della UE e per rispondere alle condizioni disumane e ai fallimenti sistematici nella risposta data al fenomeno migratorio in Europa”. È il parere di Henrietta Fore, direttore generale dell’Unicef, organizzazione impegnata a lavorare con gli Stati membri e le istituzioni dell’Unione europea “per sostenere specifiche disposizioni del Patto che prevedono una migliore protezione dei bambini”.

I recenti incendi che hanno devastato il campo profughi di Moria, in Grecia, evidenziano come l’attuale sistema sia insostenibile, tutele e procedure specifiche per i minorenni, associate a un meccanismo di protezione equo ed efficace che includa il diritto all’assistenza, devono essere trasformati in azioni concrete.

Esecuzioni Immobiliari

Visualizza tutte le vendite giudiziarie pubblicate su ogginotizie.it di:

Servizio Bancomat Internazionale

Assistenza Tecnica Installazione ATM

A Sostegno del Paese

Le Tre Storie Capitali

a cura di

Sondaggi

Opinioni

Dai un voto

Dai un'opinione

Effettua una ricerca

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

Meteo

Oroscopo

Mercati Finanziari

Offerto da Investing.com

Sosteniamo...

L'angolo delle rimembranze...