ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
venerdì 1 Luglio 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Parte oggi un presidio permanente al parco della Predara

Da giovedì 26 maggio, a partire da lunedì 30 maggio alla Polizia locale si affiancherà anche la Polizia di Stato.

Il giardino della Predara

Parte giovedì 26 maggio nel pomeriggio un presidio che diventerà permanente presso il Parco della Predara diventato negli ultimi mesi zona poco tranquilla, soprattutto la sera.

Inizierà il controllo del piccolo parco la Polizia locale già da questo pomeriggio; ad essa da lunedì prossimo si affiancherà la Polizia di Stato a rendere strutturale il provvedimento.

La Locale presidierà la fascia pomeridiana mentre la Polizia di Stato, sotto il coordinamento del vicario del Questore Luigi Di Ruscio, quella serale.

Questo attività di presidio si affianca a quella già operativa da febbraio nella zona della Portèla. Si allarga quindi la presenza delle forze dell’ordine nei punti caldi del centro storico a tutela della tranquillità e della sicurezza di tutti.
“Alla Predara come alla Portela, il nostro impegno è quello di garantire la sicurezza ai cittadini – ha sottolineato il sindaco di Trento Franco Ianeselli –  L’impegno straordinario di Polizia locale e forze dell’ordine è fondamentale ma non basta: serve una strategia provinciale per contrastare il consumo di stupefacenti, in ulteriore crescita dopo la pandemia. Occorre intercettare il disagio e mettere a disposizione un maggior numero di percorsi di recupero per i giovani che, a causa della tossicodipendenza, abbandonano lo studio e si precludono qualsiasi realizzazione umana e professionale. Come ci insegna la legge della domanda e dell’offerta, se non agiamo sul consumo è difficile arginare lo spaccio, che è uno dei maggiori fattori di insicurezza per i cittadini. Stiamo infatti parlando di una questione di ordine pubblico che è anche una enorme questione sociale”.