Breaking News Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Palermo, rapinatori arrestati a distanza di nove mesi per un selfie con la pistola rinvenuto in cellulare sequestrato

Palermo, rapinatori arrestati a distanza di nove mesi per un selfie con la pistola rinvenuto in cellulare sequestrato

Tre giovani arrestati a 9 mesi dal furto in un bardi piazza Scaffa

 

La prima regola di un buon ladro è quella di non lasciare tracce. Ne sanno qualcosa tre giovani palermitani che, poco prima di mettere a segno un colpo, si erano scattati dei selfie spavaldi con tanto di pistola. La Polizia ha identificato i malviventi grazie a quelle foto, rinvenute in un cellulare sequestrato. La rapina in questione è avvenuta lo scorso 28 aprile in un bar di piazza Scaffa, a Palermo.

A condurre le indagini, i “Falchi” della sezione “Contrasto al Crimine Diffuso” della Squadra Mobile, che oggi hanno dato esecuzione ad un provvedimento di custodia cautelare in carcere nei confronti di Rosario Favarò, 21enne palermitano, Omar Methlouthi, 21enne palermitano della zona “Fiera” e del 25enne Salvatore Gandolfo, palermitano della zona Oreto. I tre sono gli autori della rapina insieme al  25 enne Salvatore Cocuzza, già tratto in arresto in flagranza di reato.

Il 28 aprile, dopo il furto di poche centinaia di euro, l’auto dei malviventi in fuga fu coinvolta in un incidente stradale e l’inconveniente obbligò i ladri a scendere e a dividersi. Cocuzza riuscì ad ottenere un passaggio, ma fu raggiunto e arrestato dagli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico. Gli altri tre erano riusciti a nascondersi alle autorità fino ad oggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *