Sei in: Home > Archivio > Ostia: continuano le indagini dei Carabinieri

Ostia: continuano le indagini dei Carabinieri

Continuano le indagini dei Carabinieri ad Ostia per prevenire e reprimere reati.

Sono numerose le pattuglie dei Carabinieri che sorvegliano il territorio di Ostia ogni giorno. Solo ieri, è stato bloccato ed arrestato un romano di 61 anni accusato di tentato furto aggravato.

L’uomo infatti è stato sorpreso dai Carabinieri sul lungomare Paolo Toscanelli mentre stava forzando lo sportello di una Fiat 500.

Adesso l’uomo si trova agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza per la convalida del fermo. Ma non è finita qui.

Sempre nella giornata di ieri, sono state messe le manette ad un uomo di 48 anni. L’uomo era già ottoposto alla misura dell’obbligo di dimora per reati in materia di stupefacenti. Il Tribunale di Roma ha deciso di fargli trascorrere il periodo restante in carcere.

I Carabinieri hanno inoltre fermato due cittadini albanesi, alla guida di una Merceds Classe A170. L’auto risultava rubata da alcuni mesi.

I due ragazzi hanno 19 e 20 anni, sono due senza fissa dimora. In loro possesso vi erano anche alcuni grammi di cocaina e marijuana.

Non solo, avevano anche tutto l’occorrente per confezionare lo stupefacente. Sono dunque stati arrestati e adesso si trovano al Regina Coeli.

Nel frattempo l’auto si trova nel deposito giudiziario, in attesa di essere restituita al legittimo proprietario. La droga, invece, è stata sequestrata.

Non finisce qui. I Carabinieri hanno recuperato e sequestrato 11 bidoni contenenti complessivamente quasi 300 litri di gasolio. I bidoni erano nascosti nella vegetazione vicino la strada, per essere caricati in un secondo momento.

Dopo aver svolto degli accertamenti, è emerso che il carburante era stato trafugato la notte scorsa dalle macchine operatrici in servizio presso la stazione ferroviari di Maccarese. Alla fine, il proprietario ha potuto riavere tutto il suo gasolio.