Sei in: Home / Edizioni Locali / Ossa in autostrada: sono di una donna scomparsa nel 2003

Ossa in autostrada: sono di una donna scomparsa nel 2003

Svelato il mistero delle ossa trovate in autostrada il 21 giugno 2006: erano di una donna scomparsa tre anni prima.

Imane Laloua è scomparsa a Prato nel 2003. Ogni sua traccia era sparita nel nulla. Era una donna marocchina di 32 anni. come le sue ossa siano arrivate in autostrada ancora non si sa.

All’epoca era stata aperta un’inchiesta, ma non aveva portato a nulla. Era emersa solo un’inquietante coincidenza. Una ragazzina, appartenente ad un gruppo dark, aveva parlato nel suo diario delle sevizie e delle violenze che lei e il suo gruppo avrebbe fatto con un coltello, nei confronti di una donna prelevata in strada. La ragazzina ha 16 anni.

La vicenda è venuta fuori quando i genitori hanno letto del rito sacrificale nel diario della figlia e hanno immediatamente avvertito la polizia.

Il 21 giugno 2006 sono state ritrovate le ossa. Erano state scarnificate e conservate in dei sacchetti di plastica azzurri, messi poi inun sacco nero della spazzatura.

In un altro sacco, sempre con attenzione meticolosa, erano state depositate le parti molli. Mancavano 5 vertebre, il cranio, le parti inferiori di gambe e braccia. Il medico legale stabilì che la morte della donna risaliva a circa due anni prima del ritrovamento.

A questo punto la procura lancia un appello: “Chi sa parli”.

 

Check Also

Genova- giovane donna arrestata dopo un’aggressione in piazza Cavour

Nella notte di ieri, mercoledì 14 Novembre, i poliziotti della Questura di Genova hanno posto …