Breaking News Streaming
Sei in: Home > Articoli > Curiosità > Ospedale di Perugia, Onnis: “No ai soprusi che le donne subiscono, sì ad una attenzione assidua”

Ospedale di Perugia, Onnis: “No ai soprusi che le donne subiscono, sì ad una attenzione assidua”

Si è tenuta oggi, 25 novembre, una cerimonia simbolica all’Ospedale di Perugia in cui il commissario Onnis ha sottolineato l’importanza di sostenere le donne vittime di violenza.

Onnis: “L’attenzione al fenomeno della violenza è ogni giorno costante con percorsi dedicati”. “No alla rassegnazione, no ai soprusi che le donne subiscono, sì ad una attenzione assidua, con percorsi assistenziali organizzati”. E’ la sintesi dell’intervento del commissario straordinario dell’Azienda Ospedaliera di Perugia, Antonio Onnis, intervenuto ad una semplice cerimonia che si è svolta lunedì 25 novembre sul piazzale antistante l’ospedale.

In occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne è stata allestita una panchina rossa e depositate, dai dipendenti, alcune decine di paia di scarpe, in segno di vicinanza alle vittime di violenze. “Noi ci siamo, – ha aggiunto Onnis in una nota dell’ospedale  – consapevoli di essere un punto di riferimento per le donne che subiscono le violenze fisiche e psicologiche. I nostri professionisti assicurano loro massima attenzione, percorsi dedicati e sostegno assoluto”.

Onnis ha anche anticipato che l’ospedale di Perugia si avvia a vedere riconosciuti i tre bollini rosa che verranno attribuiti, da parte dell’Osservatorio Nazionale sulla Salute della Donna (ONDA), il prossimo 11 dicembre a Roma. “L’ospedale ha le carte in regola per ricevere anche quest’anno questo significativo attestato, frutto delle attività svolta dai nostri professionisti”. Sono stati anche ufficializzati i casi di accesso al Pronto Soccorso ginecologico del 2019, per violenza sessuale: vi hanno fatto ricorso fino ad oggi 8 donne contro i 18 casi dell’anno precedente. Restano praticamente immutati gli accessi al Pronto Soccorso generale per maltrattamenti fisici e psicologici: 25 nel 2108 e 26 nel 2019.