Sei in: Home > Nazionale > Onu: i Rohingya patiscono la fame

Onu: i Rohingya patiscono la fame

Tragiche le condizioni alimentari in Bangladesh nei campi profughi organizzati per i Rohingya, etnia musulmana in fuga dal Myanmar

“Miglioramento e incremento dei servizi essenziali e della consegna di beni anche non alimentari per consentire delle condizioni vitali almeno basilari”: questo l’appello fatto dall’Onu World Food Programme (Wfp), il quale precisa che nonostante il 90 per cento dei profughi abbia ricevuto soccorso d’emergenza, il problema legato alla carenza alimentare persiste.

Le condizioni nei campi profughi situati in Bangladesh risulta essere sempre peggiore, con gli oltre 656.000 fuggiti dal Myanmar e una popolazione di rifugiati già pre-esistente di 300.000 persone. L’intervento del Wfp per combattere la situazione alquanto grave riguardante la malnutrizione è stato naturalmente indirizzato principalmente a bambini e donne incinte, incrementando l’apporto nutrizionale ad essi destinato.

Lo studio condotto dall’Onu Wfp e dai colleghi del settore riguardante l’emergenza alimentare è stato necessario per confermare la situazione dei Rohingya, ha inoltre provato che sarebbe importante per i rifugiati avere la possibilità di ottenere un salario anche minimo per consentire loro di limitare il problema riguardante la situazione economica.

Potrebbe interessarti anche...

Ostriche crude: morta di setticemia

Vacanza finita in tragedia per una donna distrutta dal batterio mangia-carne presente nei frutti di …