Sei in: Home > Edizione Nazionale > Nuovo governo: no a Di Maio vicepremier

Nuovo governo: no a Di Maio vicepremier

image_pdfimage_print

Sono in corso le trattative tra il Movimento 5 Stelle e il Pd per formare un nuovo governo.

Dopo due ore di riunione, i delegati di Pd e Movimento 5 Stelle si sono separati. La loro è stata definita una riunione serena. “Abbiamo approfondito i punti per una base comune di programma”, ha detto la vicesegretaria dem Paola De Micheli.

“Il lavoro continua” ha aggiunto il capogruppo al Senato Andrea Marcucci. “Abbiamo lavorato in buon clima, ci vedremo domani. Non abbiamo parlato di nomi. ll Pd ci ha illustrato i suoi punti e noi abbiamo ribadito i nostri dieci punti programmatici. Il nostro capo politico è Luigi Di Maio, ora stiamo andando a confrontarci con lui”, ha aggiunto il capogruppo del Movimento 5 stelle al Senato Stefano Patuanelli.

In una nota, il Movimento ha confermato che la situazione è positiva. “Bene la chiarezza fatta dalla presidenza del Consiglio circa le false indiscrezioni trapelate nelle ultime ore. Al contempo, accogliamo positivamente le parole di apertura di alcuni autorevoli esponenti del Partito democratico sul ruolo del presidente Conte. Sì a un dialogo sul programma e sui temi”.

Da fonti del governo è stato fatto sapere che: “In presenza del presidente Conte non è mai stata avanzata la richiesta del Viminale per Luigi Di Maio, né dal Movimento 5 Stelle né da Di Maio stesso”.