Streaming
Sei in: Home > Edizione Nazionale > Nuovo caso di Meningite a Roma: grave un autista dell’Atac

Nuovo caso di Meningite a Roma: grave un autista dell’Atac

Dal Gemelli confermano le condizioni delicate e un quadro clinico che va seguito con la massima attenzione

 

Si parla ancora di meningite a Roma, a pochi giorni dalla morte del 15enne Federico. Questa volta ad essere colpito è un autista dell’Atac di 31 anni. Si trova ricoverato al policlinico Gemelli di Roma dopo esser stato colto da meningite batterica di tipo B. Le condizioni sono delicate, anche se non sarebbe in pericolo di vita. “È arrivato in ospedale l’8 gennaio alle 2 del mattino, era molto grave – raccontavano ieri i genitori – ora è uscito dalla Terapia intensiva”.

“Negli ultimi due giorni era un po’ debilitato, aveva avuto un po’ d’influenza, una febbricola, ma all’improvviso in serata la febbre è svettata a 39,8 – dichiara ancora la mamma – aveva spossatezza alle gambe, non riusciva ad alzarsi». La situazione in poche ore è precipitata: «Nel cuore della notte quando ho visto che aveva gli occhi girati e i movimenti delle braccia scoordinati, ho chiamato subito l’ambulanza». L’autista, residente a Monterotondo, è ancora in coma. L’infezione ha colpito le meningi nei centri nervosi propagandosi anche all’encefalo. Dal Gemelli confermano le condizioni di salute delicate e un quadro clinico che va seguito con la massima attenzione. La famiglia e le persone a stretto contatto con il 31enne hanno seguito la dovuta profilassi, per ora non estesa ai colleghi dell’Atac.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *