ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
domenica 25 Settembre 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Novità e potenzialità di internet per il mercato delle auto usate

Novità e potenzialità di internet per il mercato delle auto usate

I numeri delle auto usate

Negli ultimi anni, il mercato di compravendita delle auto usate è cambiato radicalmente. In Italia il settore dell’usato, a partire dalla crisi economica del 2008, ha registrato un trend in costante crescita, in un contesto nazionale in cui il settore automobilistico rappresenta il 10% del Pil. In particolare, il mercato delle auto usate ha registrato un movimento pari a 19 miliardi di euro, mentre quello delle auto nuove ‘appena’ di 17.6 miliardi. In termini di vendite, sono state vendute quindi più di 3 milioni di auto usate.

Fra i modelli di auto usate vendute spiccano ai primi posti la Volkswagen Golf, la Ford Fiesta, Smart e in generale sono sempre le auto a diesel che comportato un numero di vendite maggiore.
In questi numeri che segnano il conto delle auto usate sono considerate anche tutte le formule in cui vengono proposti veicoli a km zero.


Il passaggio dal fisico al digitale

Storicamente, il primo brand a proporre la vendita completamente online dei propri modelli è stata Dacia, nell’ormai lontano 2012. Nel corso di quasi un decennio sono cambiate le pratiche legate alla compravendita di auto online, le tecnologie si sono evolute e una fetta sempre maggiore di clienti si rivolgono ai siti invece di andare direttamente in concessionario. Ma perché comprare auto online?

Sono svariati i vantaggi che un potenziale acquirente può riscontrare nel momento in cui decide di sfruttare il mezzo digitale. Innanzitutto, la comodità di poter effettuare tutte le ricerche necessarie del caso semplicemente da casa, avendo a disposizione un computer o direttamente il proprio smartphone. A differenza della presenza fisica, infatti, il compratore può muoversi in rete da un sito all’altro, come visionando e-commerce di riferimento come brumbrum.it o altri annunci, e verificare quali sono i modelli disponibili. Ad esempio, se sta cercando delle auto usate a Torino, il cliente dovrà prendersi solo una parte del suo tempo, senza dover destinare una mattina a cercare fra i vari concessionari.
Inoltre, l’ambiente digitale riserva sempre dei vantaggi in termini economici per tutti i compratori che vi si approcciano. Spesso e volentieri infatti è facile usufruire di sconti, anche molto sostanziosi, rispetto al prezzo di listino. Il risparmio economico è un fattore molto incentivante, ma non sempre: è opportuno avere guardare anche a qualità, certificazioni e garanzia, che gli e-commerce riescono perfettamente a garantire.

Non mancano poi altri vantaggi dal punto di vista della gestione burocratica. I siti di compravendita online di auto (o anche direttamente dal website delle case produttrici) si sono evoluti così tanto al punto da riuscire a fornire dei servizi personalizzati su misura dell’utente. Per incentivare ancora di più all’acquisto, infatti, i processi di pagamento e documentali sono stati semplificati all’osso, quasi che possono essere risolti con pochi click direttamente dal divano di casa.

La rapida evoluzione dal Covid 19

Insomma, il mercato digitale delle auto usate è in continua espansione grazie anche alle innovazioni tecnologiche all’ordine del giorno. Un’espansione che è stata anche alimentata dalla pandemia di Covid-19 che si è scatenata a partire dall’inizio del 2020. Per far fronte ai vari interventi legislativi messi in atto per contenere l’epidemia e al conseguente susseguirsi di chiusure totali e parziali, il mercato digitale delle auto usate si è rapidamente adattato sviluppando ed implementando rapidamente sempre nuovi servizi. Nel contempo, le persone interessate all’acquisto di un’auto ma che non potevano rivolgersi fisicamente a un concessionario hanno optato per la navigazione nei siti web dedicati. Per via di questi fattori, nel 2020 sono stati registrati ben 19 milioni di utenti singoli che hanno visitato questi siti, ognuno dei quali si traduce in un possibile compratore.
Fra i servizi innovativi che sono stati introdotti a seguito della pandemia da Covid-19, spiccano indubbiamente quelli di assistenza al cliente. Ad oggi è infatti possibile interagire tramite operatori professionisti solo con i mezzi digitali, ed essere messi in contatto ai migliori orari su appuntamento. Fra i mezzi possibili vi sono le chat, mail, telefonate fino all’uso dello stesso WhatsApp e simili.
Molti utenti, tuttavia, sono prevenuti per quanto riguarda i rischi sulla compravendita di un usato. In realtà questo timore sono spesso infondati perché la rete spesso offre più trasparenza dei canali tradizionali. Sono stati incrementati i servizi multimediali che offrono al cliente una serie di foto, video e prove dell’automobile usata, così che possa farsi un’idea dettagliata del veicolo.
Sono stati introdotti anche altri servizi aggiuntivi, come ad esempio la consegna a casa del veicolo dopo averlo acquistato, e la possibilità di provarlo su appuntamento nel rispetto delle norme di sicurezza.

In definitiva, il mercato del digitale è davvero in forte espansione e le novità introdotte negli ultimi tempi sono solo il preludio di una prossima forte evoluzione.