Sei in: Home > Edizioni Locali > Non fanno salire il migrante sul bus: Atac indaga

Non fanno salire il migrante sul bus: Atac indaga

A un migrante non è stato permesso di salire su un autobus della linea 716. Le indagini sono aperte.

Venerdì 16, alla fermata della linea 716, davanti a un palazzo occupato in via Caravaggio, si è svolta la seguente scena. Un autista non ha permesso da un immigrato di salire, ma a una donna di 81 romana sì.

A quel punto è intervenuta la donna dicendo: “L’uomo è con me quindi sale anche lui”.

In seguito a questo episodio discriminatorio, l’Atac ha fatto sapere che: “Stiamo facendo accertamenti per risalire all’autista che prestava servizio venerdì 16 agosto sul 716. È intollerabile che in Atac avvengano queste cose: se davvero l’episodio è andato come raccontato da Repubblica prenderemo seri provvedimenti. Perché l’intolleranza non è ammessa e va combattuta con tutte le forze.”

Inutile dire che la vicenda ha scatenato non poche polemiche. Il deputato dem Matteo Orfini ha dedicato alla vicenda un post su Instagram: “La storia che racconta Repubblica è terribile e bellissima allo stesso tempo. Terribile perché l’idea che ci sia chi vorrebbe che Roma divenisse la città di un nuovo apartheid fa accapponare la pelle. Bellissima perché la reazione della donna che impedisce la discriminazione racconta di una Roma che non si arrende al razzismo e all’intolleranza. Spero che Virginia Raggi si attivi perché l’Atac verifichi le eventuali responsabilità. E che chieda scusa a nome della città a quel ragazzo”.