Sei in: Home > Edizioni Locali > Bari > Non dichiara 350mila euro redditi, confisca a ex spacciatore

Non dichiara 350mila euro redditi, confisca a ex spacciatore

 

Un immobile del valore di 76 mila euro è stato confiscato dalla Guardia di Finanza ad un pregiudicato 38enne di Altamura (Bari) ritenuto “socialmente pericoloso” per i numerosi precedenti penali e sentenze definitive di condanna per traffico di droga, risalenti anche a vent’anni fa, quando l’indagato era minorenne.
I finanzieri hanno accertato una sproporzione tra i beni detenuti rispetto ai redditi leciti dichiarati e al tenore di vita mantenuto dallo stesso e dai familiari .

In particolare i militari hanno ricostruito che, dal 2004 al 2015, il 38enne avrebbe accumulato oltre 350 mila euro ritenuti provento delle attività illecite. E’ stato inoltre accertato che le condanne emesse a suo carico, i periodi di detenzione e la misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno per due anni nel comune di residenza (applicata nel 2004 dal Tribunale di Bari) “non hanno prodotto alcun effetto deterrente o rieducativo nei suoi confronti”. La confisca, disposta con decreto dal Tribunale di Bari, ha riguardato, nello specifico, un immobile ad Altamura del valore complessivo di oltre 76 mila euro e fa seguito ad un sequestro già eseguito a settembre 2020 sulla base del fatto che “per la condotta e il tenore di vita, il predetto ha vissuto abitualmente, anche in parte, con i proventi di attività delittuose compiute nel corso di svariati anni e fin dalla minore età”.