ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
giovedì 18 Agosto 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Niente più corone per i partigiani

 

Il Presidente del Municipio Medio Levante Francesco Vesco ha deciso che dal prossimo 25 aprile non vi saranno più corone d’alloro per i partigiani Aldo Gastaldi, Alessandro Rimassa, Giuseppe Cavallino, Orlando Bianchi, Cesare Rossi, Silvio Lagustena e Giacomo Buranello.

Vesco ha dichiarato «Non spendo soldi pubblici per acquistare corone e organizzare cerimonie, per tutte le vie del Municipio, cui non partecipa nessuno». L’anno scorso aveva speso 600 euro per una ventina di corone, quest’anno intende comprarne due. Vi sono già le prime opposizioni che dovranno attendere il consiglio municipale per dare ufficialmente battaglia, sperando anche nel supporto da parte dell’Anpi.

Edoardo Marangoni, consigliere municipale della lista civica Noi con Morgante, ha denunciato «Come si può determinare se sia importante o no celebrare la memoria in base alla partecipazione? Se un evento si fa oppure no, dovrebbe deciderlo l’importanza della ragione: qui si tratta di celebrare la Resistenza, un valore costituzionale».

La risposta del Presidente non si è fatta attendere «Sono pronto a pagare direttamente di tasca mia le corone d’alloro a patto che le commemorazioni vengano partecipate da tutta la cittadinanza: se non viene nessuno, non ha senso. E pure i consiglieri che tanto contestano la mia decisione, l’anno scorso hanno latitato alle celebrazioni ufficiali».