Sei in: Home > Articoli > Sport > Nations League- torna in campo la nostra nazionale che non va oltre il pari contro la Bosnia

Nations League- torna in campo la nostra nazionale che non va oltre il pari contro la Bosnia

L’Italia torna in campo e riparte con un pareggio, interrompendo così la striscia di vittorie consecutive dopo 11 successi. L’esordio in Nations League contro la Bosnia, a Firenze, si chiude sull’1-1 per effetto dei gol di Dzeko e Sensi. Gli azzurri sono parsi ancora imballati, sospesi tra una stagione finita in modo anomalo e le gambe ancora pesanti in vista della nuova annata. Si tornerà in campo già lunedì, per una sfida decisamente più complessa contro l’Olanda.

L’atmosfera ovattata del Franchi si rivela la giusta cornice per un primo tempo soporifero, privo di occasioni degne di nota e, di riflesso, di gol. L’Italia fa la partita come ci si aspetta, controlla il gioco e gestisce il possesso palla, ma si ferma puntualmente ai 20 metri dalla porta avversaria. Manca più fluidità nel ritmo di gioco e l’idea giusta per mettere qualcuno degli azzurri in condizione di segnare. Tutti gli uomini migliori non sembrano particolarmente ispirati: Chiesa è evanescente, Insigne non si nasconde ai compagni ma incide poco.

Nel secondo tempo la partita si rivela più viva sin dai primi minuti di gioco, anche grazie ad una Bosnia più intraprendente, che esce dal proprio guscio e spaventa subito l’Italia colpendo il palo con Hodzic. Passano due minuti e la scena si ripete sul verso opposto, con Insigne che centra il palo con un colpo di testa dopo aver trovato l’inserimento con i tempi giusti su un buon cross di Chiesa. Qualcosa sta per succedere, si percepisce chiaramente, ma succede nell’area di rigore sbagliata. Dzeko sfrutta una mischia per trovare il tocco vincente e battere Donnarumma da pochi passi. L’Italia si ritrova sotto nel punteggio quasi senza rendersene conto, dopo una partita controllata per lunghi tratti, pur senza incantare. La reazione è immediata e trova subito il meritato pareggio, con un pizzico di fortuna: Sensi va al tiro appena dentro l’area, la deviazione di Sunjic spiazza il portiere bosniaco e regala il pari agli azzurri. Nel finale di gara Mancini mette in campo Zaniolo, Immobile e Kean nel tentativo di trovare il gol della vittoria, ma lo sforzo generoso prodotto dall’Italia produce appena un paio di situazioni interessanti e nulla più.

 

image_pdfimage_print