Sei in: Home / Articoli / Cronaca / Napoli, arrestato pusher che nascondeva dosi nel cappello

Napoli, arrestato pusher che nascondeva dosi nel cappello

È stato arrestato un 21enne di origini gambiane che vendeva ogni tipo di droga e un particolare farmaco, nascondendo tutte le dosi sotto il suo cappellino.

Marijuana, eroina, cocaina, hashish e persino un medicinale, il Rivotril, un farmaco somministrato previa prescrizione medica. Il medicinale è una banale benzodiazepina, piuttosto comune e innocuo se utilizzato per calmare i sintomi dell’ansia. Tuttavia, se associato al consumo di alcol, produce effetti che sarebbero molto simili a quelli dell’eroina. Insomma, un surrogato dell’eroina per chi non può permettersi la droga originale. Tutte queste sostanze psicotrope erano il menù di uno spacciatore di 21 anni originario del Gambia, che è stato arrestato a Napoli dagli agenti del Commissariato di polizia Vicaria Mercato, vicino alla stazione centrale.

Il giovane pusher offriva ai suoi clienti una vasta gamma di prodotti e sostanze stupefacenti, che nascondeva nel suo cappello. Quando è stato arrestato, infatti, il ragazzo stava vendendo una dose di marijuana a un 56enne algerino per il costo di 5 euro. Anche il cliente è stato fermato e segnalato. Lo spacciatore, invece, è stato perquisito. Sotto il suo cappellino i poliziotti hanno trovato due stecche di hashish, quattro dosi di cocaina, due di eroina, due bustine di marijuana, 117 compresse di Rivotril. Nelle tasche dei pantaloni, infine, sono stati trovati 25 euro in contanti.

Check Also

Vendute 10mila card per entrare nel centro storico di Polignano nonostante polemiche

Il provvedimento è stato aspramente criticato da visitatori e associazioni di categoria BARI – Oltre …