Sei in: Home > Edizioni Locali > Ancona > Morte Pamela, in tre rischiano processo

Morte Pamela, in tre rischiano processo

Morte di Pamela, in tre rischiano processo per detenzione e cessione di sostanze stupefacenti

E’ fissata per il 26 settembre al tribunale di Macerata l’udienza preliminare del processo a carico di Innocent Oseghale imputato, in concorso con gli altri, per detenzione e cessione di sostanze stupefacenti.

Dunque, davanti al Gup Claudio Bonifazi, oltre al 29enne nigeriano attualmente in carcere per l’omicidio e lo smembramento di Pamela Mastropietro, compariranno Lucky Desmond e Lucky Awelima, di 23 e 27 anni, anche loro nigeriani.

Infatti, per tutti e tre i ragazzi il Procuratore Giovanni Giorgio e il Pm Stefania Ciccioli hanno chiesto il rinvio a giudizio. A Lucky Desmond e a Oseghale i magistrati contestano, tra gli altri, lo spaccio della dose di eroina alla giovane romana il 30 gennaio in cambio di 30 euro. Inoltre, i Pm accusano Desmond anche di episodi di spaccio di eroina avvenuti a Macerata dal novembre del 2017 all’inizio di febbraio 2018; in quel lasso di tempo, infatti, il giovane nigeriano fu coinvolto nell’inchiesta partita dopo il ritrovamento dei resti di Pamela. Infine, nel vedere arrivare i carabinieri ingoiò alcune palline termosaldate che contenevano eroina; questa poi è stata recuperata.