Sei in: Home > Articoli > Arte e Cultura > MiTo per la Città, a Torino 20 concerti gratuiti in luoghi insoliti

MiTo per la Città, a Torino 20 concerti gratuiti in luoghi insoliti

Dal 3 al 19 settembre Torino ospiterà 30 concerti gratuiti in luoghi inaspettati e inusuali. È “MiTo per la Città” e mira a coinvolgere più cittadini possibile.

Il grande progetto Mito Settembre Musica contiene anche un cartellone di concerti fuori dal comune, raggruppati sotto il nome di “MiTo per la Città”. Si tratta di un’iniziativa che organizzerà 30 concerti gratuiti dal 3 al 19 settembre, ma i palchi saranno allestiti in luoghi in cui non ci si aspetterebbe di assistere a un concerto: chiese, ospedali, residenze per anziani, scuole, case accoglienza e luoghi di detenzione. MiTo per la Città mette da parte Conservatori, teatri e auditorium, portando la musica in luoghi insoliti con l’obiettivo di coinvolgere ed avvicinare quanto più possibile i torinesi di tutti i quartieri al progetto.

Il direttore artistico del festival è Nicola Campogrande, “in movimento, proprio come la città”, o, per usare le parole dell’assessora alla Cultura Francesca Leon, un uomo che “porta la musica a tutti”. L’obiettivo di MiTo per la Città è proprio questo, diffondere la musica dal vivo anche nei luoghi in cui questa non arriva. In tutto il programma prevede 30 concerti gratuiti, di cui 11 organizzati durante il Giorno dei Cori, e altri 5 concerti a pagamento, al prezzo di tre euro a biglietto. Infine ci saranno altre 90 iniziative musicali gratuite nei luoghi più inusuali, a cura di 5 formazioni di allievi del Conservatorio.