Sei in: Home / Articoli / Misure cautelari per medici e universitari- le accuse sono di corruzione e truffa

Misure cautelari per medici e universitari- le accuse sono di corruzione e truffa

Parma. Maxi operazione dei Carabinieri che coinvolge 7 regioni

I Nas di Parma dopo aver condotto una vasta operazione chiamata “Conquibus”, sono arrivati all’arresto di un dirigente medico e di un imprenditore, oltre a nove persone indagate tra medici universitari e rappresentanti del settore farmaceutico.

Le accuse sono di corruzione, induzione indebita a dare e promettere utilità, comparaggio farmaceutico, abuso d’ufficio, falso ideologico e truffa aggravata.

Al di là degli arresti e delle indagini, è in corso anche il sequestro di oltre 335 mila euro per i reati di corruzione e truffa da parte dei Comandi Provinciali di 7 Regioni (Emilia Romagna, Piemonte, Lombardia, Liguria, Friuli Venezia Giulia, Umbria e Lazio) che stanno eseguendo un’ordinanza di misure cautelari richiesta dalla Procura della Repubblica di Parma ed emessa dal Gip.

Impegnati nell’operazione sono più di 200 carabinieri del Comando per la Tutela della Salute.

Sono stati coinvolti dirigenti, medici, universitari e rappresentanti del settore farmaceutico: 11 misure cautelari, 36 persone indagate e 7 aziende farmaceutiche coinvolte.

I dettagli dell’operazione saranno resi noti dal Procuratore della Repubblica di Parma nel corso di una conferenza stampa che si terrà nella giornata odierna presso il Palazzo di Giustizia di Parma.

Check Also

Cascina: si dimette l’assessore che aveva insultato Cristina Parodi

Sonia Avolio, l’assessore di Fratelli d’Italia che aveva insultato Cristina Parodi, ha lasciato la sua …