Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Minaccia ex compagna, polizia applica il ‘Codice rosso’

Minaccia ex compagna, polizia applica il ‘Codice rosso’

 

Nonostante il divieto di avvicinare la ex compagna, torna sotto la casa della donna per minacciarla ma viene identificato dalla polizia che, in base al ‘Codice rosso’ lo arresta.

E’ successo ieri sera ale 21.30 alla Spezia.

La donna, 44 anni, ha chiamato il 112 perché il su ex compagno si trovava sotto la sua abitazione brandendo un bastone nero e continuando a citofonare. Gli agenti della Squadra Volante sono immediatamente intervenuti e l’hanno visto notavano aggirarsi nervosamente davanti al portone di casa della donna.
E’ stato fermato e identificato. La donna, una volta tranquillizzata, ha detto alla polizia che l’ex, padre delle sue figlie, verso le 19.30 si era già recato a casa suonando più volte il citofono, ma non ottenendo alcuna risposta aveva lasciato sotto la porta alcuni fogli. Alle 21 si è ripresentato sotto casa e dopo aver citofonato a lungo ha iniziato a roteare un grosso manubrio di ferro.
L’uomo, 47 anni, spezzino e pluripregiudicato, risultava avere a carico la misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalla sua ex compagna. I poliziotti l’hanno accompagnato in questura per gli accerta-menti del caso e poi hanno provveduto ad arrestato per violazione del provvedimento cautelare, applicando così il ‘Codice rosso’. L’arresto è stato convalidato. Il giudice ha disposto l’obbligo di firma giornaliera in Questura dalle ore 10 alle ore 15 e l’obbligo di dimora con prescrizione di rimanere presso la propria abitazione nella fascia serale e notturna.