Sei in: Home > Articoli > Ambiente > M’illumino di meno 2020, una giornata per il verde di Trieste

M’illumino di meno 2020, una giornata per il verde di Trieste

Poche e semplici buone abitudini per non sprecare, soprattutto nella giornata del 6 marzo.

Anche quest’anno si invita ad aderire concentrando su un’intera giornata tutte le azioni virtuose di razionalizzazione dei consumi in occasione della edizione 2020 di M’illumino di Meno. L’iniziativa si concentra sul riutilizzo dei materiali, il loro recupero, sull’attenzione allo spreco in tutti gli ambiti dei consumi: alimentari, trasporti, comunicazione) e sulla promozione dell’uso della bicicletta e di tutti i mezzi a basso impatto energetico come simbolo di rispetto per l’ambiente (bici, bike sharing, car sharing, mezzi pubblici, andare a piedi ).

In particolare quest’anno la giornata è dedicata ad aumentare gli alberi, le piante ed il verde attorno a noi. Il Comune di Trieste desidera, in proposito, sensibilizzare tutti i cittadini invitandoli, nei limiti delle proprie possibilità, ad osservare nella giornata del 6 marzo 2020 (e anche dopo!) le seguenti buone abitudini:

Per ridurre i consumi di energia elettrica:

  • Spegnere le luci quando non servono;
  • Spegnere e non lasciare in “stand by” gli apparecchi elettronici;
  • Sbrinare frequentemente il frigorifero, tenere la serpentina pulita e distanziata dal muro in modo che possa circolare l’aria.

Per ridurre i consumi di energia termica:

  • Per la cottura: mettere il coperchio sulle pentole ed evitare sempre che la fiamma sia più ampia del fondo della pentola;
  • Per il riscaldamento: se si ha troppo caldo abbassare i termosifoni invece di aprire le finestre;
  • Ridurre gli spifferi degli infissi riempendoli di materiale che non lascia passare aria;
  • Utilizzare le tende per creare intercapedini davanti ai vetri, gli infissi, le porte esterne;
  • Non lasciare le tende chiuse davanti ai termosifoni;
  • Inserire apposite pellicole isolanti e riflettenti tra i muri esterni e i termosifoni.

Per favorire la mobilità sostenibile e per ridurre i consumi di combustibile:

  • Utilizzare l’automobile il meno possibile, condividerla con chi fa lo stesso tragitto. Utilizzare la bicicletta e tutti i mezzi a basso impatto energetico (bike sharing, car sharing, mezzi pubblici, andare a piedi) per gli spostamenti in città.

Per aumentare gli alberi, le piante ed il verde attorno a noi:

  • Piantare un albero (un tiglio, un platano, una quercia, un ontano o un faggio) nel giardino della propria casa;
  • Piantare anche, nel proprio appartamento:
    • sul balcone: un rosmarino, un ginepro nano, una salvia, un’erica o una pervinca major;
    • sul davanzale: un geranio, maggiorana, basilico, timo e prezzemolo;
    • sulla finestra: un giardino;
    • in un vaso appeso alla parete: viole del pensiero, ortensie e petunie, erba gatta.

Il Comune si impegna poi a sensibilizzare tutti i cittadini a compiere un gesto di condivisione contro lo spreco di risorse, evidenziando come la più grande dispersione energetica sia causata dallo spreco in tutti gli ambiti dei nostri consumi: alimentari, trasporti, comunicazione.

image_pdfimage_print