Sei in: Home > Articoli > Curiosità > Milano ospiterà la 37° edizione della convention annuale di Iglta

Milano ospiterà la 37° edizione della convention annuale di Iglta

image_pdfimage_print

La prossima convention annuale della International Gay & Lesbian Travel Association si terrà a Milano, a maggio del 2020.

Dopo New York, sarà il turno di Milano. Per la prima volta si terrà in Italia la convention annuale della International Gay & Lesbian Travel Association (Iglta) associazione che riunisce agenti di viaggio, bed and breakfast e compagnie aeree per offrire soluzioni turistiche al mondo LGBTQ+. Ogni anno l’associazione tiene un incontro annuale, che quest’anno si è tenuto a New York City. L’anno prossimo, invece, in occasione della 37° edizione dell’incontro, l’associazione ha scelto Milano come palcoscenico. Centinaia di tour operator si riuniranno al Castello Sforzesco insieme a giornalisti, influencer e ospiti da tutto il mondo. Il capoluogo lombardo mira a diventare la città più gay-friendly d’Italia, e attirare quella fetta di viaggiatori che si riconosce nell’universo LGBTQ+.

L’assessore comunale al Turismo Roberta Guaineri sottolinea che questo evento “è importante per il business ma anche dal punto di vista dei diritti umani e la collaborazione tra istituzioni e privati è fondamentale per promuovere l’accoglienza senza discriminazioni. Lavoriamo affinché Milano sia accogliente ovunque per tutti e sappia anche rispondere a differenti tipologie di cittadino viaggiatore”. Il giornalista Alessandro Cecchi Paone spiega che “la categoria LGBTG+ viaggia, spende ed è trend-setter. A livello mondiale è un turismo da tre miliardi di dollari e sono in crescita costante i paesi gay-friendly”. “L’Italia è tra i pochi paesi che non investe in questo tipo di turismo e quindi Milano come prossima città ad ospitare una convention Iglta è una cosa clamorosa perché dà un segnale al resto del paese, lancia il messaggio che questo tipo di turismo va sostenuto”, conclude Cecchi Paone.