Breaking News Streaming
Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Milano, l’astuto stratagemma per arrestare un ricercato

Milano, l’astuto stratagemma per arrestare un ricercato

I Carabinieri di Garbagnate Milanese hanno utilizzato uno stratagemma per attirare in trappola un 58enne ricercato in fuga che doveva scontare 4 anni.

Lo scorso 18 luglio era diventata esecutiva la condanna a 4 anni per un uomo di 58 anni colpevole di insolvenza fraudolenta e falsità ideologica. Tuttavia, il condannato era fuggito dal territorio italiano, scappando in Germania per sottrarsi all’arresto. Nei giorni scorsi, però, il ricercato era stato avvistato mentre prendeva un autobus a Bollate (Milano) da un militare libero dal servizio che l’aveva riconosciuto. Così i Carabinieri di Garbagnate Milanese hanno ideato un astuto stratagemma per attirare il fuggitivo e poter effettuare l’arresto.

I militari dell’Arma avevano scoperto che il 58enne era tornato in Italia e aveva comprato una scheda telefonica a lui intestata, e sono riusciti a risalire al numero di telefono. Così l’hanno contattato fingendosi degli operatori telefonici, e annunciandogli che aveva vinto un buono da 50 euro. Per ritirare il premio, l’uomo doveva presentarsi in un dato punto vendita dello stesso operatore. Quindi, l’uomo si è recato ieri pomeriggio con un biglietto sul quale aveva trascritto il finto codice per ritirare il buono, ma nel punto vendita si è ritrovato davanti i Carabinieri, che hanno finalmente potuto arrestarlo.