Sei in: Home > Edizioni Locali > Milano > Milano-Fontana:” 16 milioni stanziati per le famiglie con Isee pari o inferiore ai 30 mila euro”

Milano-Fontana:” 16 milioni stanziati per le famiglie con Isee pari o inferiore ai 30 mila euro”

Sono arrivati a quota 3.406 i casi di Coronavirus a Milano. E sommando i dati di tutta la Città Metropolitana il totale balza a oltre 8.300 (8.329) un aumento di 3.233 casi in soli sette giorni. A preoccupare sono i dati di Milano: negli ultimi 10 giorni la città è cresciuta mediamente di circa 231 unità ogni 24 ore. Dalla regione, però, continuano a sperare che la flessione della curva dei contagi sia effettivamente un segnale positivo e l’assessore Gallera avverte già che la battaglia durerà ancora tanto, con inevitabili strascichi nel futuro.

Aggiornamenti

900 mila mascherine al giorno a Rho

L’azienda Fippi di Rho, che usualmente produce pannolini, si è riconvertita in parte per produrre mascherine in collaborazione con il Politecnico, Regione e Confindustria. Ne produrrà 900 mila al giorno destinate in primis agli operatori sanitari ma anche ai cittadini. 

Fontana: “Divieti almeno fino a metà aprile”

Quindi, un passaggio sui divieti e sulla proroga delle restrizioni. “Noi siamo nella linea di mantenere le stesse misure che abbiamo inserito nell’ordinanza che sarà valida fino al 4 di aprile – ha spiegato Fontana -. Ragioniamo con le altre regioni per mandare richieste al governo quanto più condivisi possibile. Se il governo le accetterà benissimo, sennò abbiamo la possibilità di fare un’ordinanza che può essere smentita o confermata nel giro di un giorno”. 

E sulle ipotetiche scadenze: “Io penso – ha annunciato il governatore – che si debba parlare di almeno la metà di aprile, ma lo dovrò concordare con gli altri presidenti. Siamo in una fase positiva ma dobbiamo consolidarla questa fase positiva”.

 16 milioni per le famiglie povere

“Nel pomeriggio – ha annunciato Fontana – avremo una riunione di giunta importante con l’assessore Silvia Piani la quale mette a disposizione 16 milioni di euro per i nuclei familiari con Isee inferiori o pari a 30mila euro”. I soldi, ha chiarito il governatore, serviranno come “sostegno al pagamento del mutuo per l’acquisto della prima casa” e per aiutare le famiglie nell’acquisto di “materiale tecnologico” per offrire la “possibilità a tutti i ragazzi che magari non sono in possesso del computer di poterlo acquisire per le lezioni online che temo dovranno proseguire ancora un po’ di tempo”.

“Sono fondi regionali – ha evidenziato il governatore – che mettiamo a disposizione per la categoria di famiglie e cittadini”.

Donazioni da Repubblica Ceca e bando farmaceutico

Continua la corsa alla solidarietà in Lombardia. “Il sottosegretario Rizzi – ha fatto sapere Attilio Fontana – ha ottenuto dal console della Repubblica Ceca 10mila tute per il personale sanitario, mentre banco farmaceutico ha donato 1 milione e 300mila euro di farmaci, 60mila confezioni che verranno distribuite agli ospedali lombardi”.

“Non possiamo dire che grazie – ha commentato il presidente di regione  davanti a queste due dimostrazioni di grande solidarietà”.

Fontana: “Numeri buoni, siamo sulla buona strada”

Alle 13.30 è arrivato il solito aggiornamento del governatore di regione Lombardia, Attilio Fontana. “Non ho ancora i numeri ufficiali, però l’indicazione è che stiamo proseguendo sulla buona strada. Stiamo mantenendo quella specie di linea che non è più in salita, non è ancora in discesa, ma non stiamo andando avanti nella progressione ed è l’aspetto positivo a cui guardiamo con grande interesse, attenzione e speranza”, ha detto il presidente della regione.