Sei in: Home / Edizioni Locali / Milano- costretta a prostituirsi e sfregiata sul volto

Milano- costretta a prostituirsi e sfregiata sul volto

Ha rischiato di perdere un occhio

Mercoledì scorso, la Polizia ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere e divieto di dimora, ai danni di tre cittadini cinesi (due uomini di 27 e 35 anni e una donna di 40 anni); le accuse sono di lesioni gravissime, tentata estorsione e sfruttamento alla prostituzione.

La vittima dell’aggressione ha rischiato di perdere un occhio dopo esser stata sfregiata al volto con una bottiglia di vetro; il taglio ha richiesto oltre 20 punti di sutura.

La motivazione che sta alla base della vicenda, sarebbe il mancato pagamento di 40mila euro (denaro disegnato come provento dell’attività di prostituzione che la donna era costretta a fare), da parte della vittima stessa.

Le indagini svolte dalla Squadra Mobile locale e coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Milano, erano in corso da mesi ed hanno confermato che i reati sono stati maturati nell’ambito di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione, esercitata dai tre cinesi sia ai danni della prostituta, sia ai danni di altre connazionali.

Dopo l’aggressione, la donna si è rivolta alla Polizia.

 

Check Also

Al referendum per le Olimpiadi 2026 a Calgary vincono i no

Canadesi verso la rinuncia. In gara solo Milano-Cortina e Stoccolma I cittadini di Calgary hanno …