Sei in: Home > Articoli > Arte e Cultura > Milano, 110 insegnanti nominate ‘Reading Ambassador’

Milano, 110 insegnanti nominate ‘Reading Ambassador’

Il programma europeo “Open the door to reading” prevede un ciclo di formazione a cui parteciperanno 110 educatrici delle scuole dell’infanzia del Comune di Milano. L’obiettivo è potenziare le competenze delle educatrici rispetto alle strategie per promuovere la lettura nelle famiglie.

Sono 110 le educatrici delle Scuole dell’Infanzia del Comune di Milano, provenienti da 52 Unità educative, nominate ‘Reading Ambassador’ al termine della formazione prevista dal progetto internazionale “Open the door to reading” – promosso dalla Commissione Europea nell’ambito del Programma Erasmus Plus e totalmente finanziato dall’Unione Europea con 129mila euro –, cui il Comune ha aderito in partnership con Göteborg (capofila), Bruxelles, Bristol e Turku.

Attraverso le azioni locali del progetto europeo, il Comune di Milano ha messo in connessione educatori, bibliotecari e operatori sanitari con l’obiettivo di potenziare le competenze delle educatrici rispetto alle strategie per promuovere la lettura con le famiglie, in particolare con quelle più vulnerabili, alle scelte qualitative (come scegliere i libri giusti, come rimanere aggiornati sulle novità editoriali), alla catalogazione e al coinvolgimento dei bambini più in difficoltà. In particolare, le educatrici che hanno partecipato al percorso diventeranno ora promotrici delle competenze acquisite, mantenendo attivi sia i progetti all’interno delle proprie Unità educative sia le relazioni con le biblioteche delle proprie zone di riferimento.

“Promuovere la lettura fin dalla prima infanzia è un’azione importante che richiede un approccio multi-professionale – commenta l’assessore all’Educazione Laura Galimberti –, fatto di alleanze tra realtà pubbliche e private che siano capaci di sostenere sia economicamente sia dal punto di vista delle competenze progetti strutturati. Progetti che possano accompagnare non solo i bambini, ma anche le loro famiglie, nel proprio percorso di crescita”.

L’evento finale del progetto “Open the door to reading” si terrà proprio a Milano, venerdì 18 ottobre, a partire dalle ore 9.30, in Fondazione Catella (via Gaetano de Castillia 28). Aprirà i lavori l’assessore all’Educazione Laura Galimberti; la mattinata proseguirà poi con una serie di dibattiti dedicati al Patto per la Lettura di Milano, all’importanza della collaborazione tra pubblico e privato per promuovere la lettura fin dalla prima infanzia e alle strategie e alle risorse per combattere la povertà educativa.

Nel pomeriggio, 30 esperti provenienti dalle diverse città che hanno partecipato al progetto terranno 4 workshop:
  • Bruxelles: “How to support families that are not used to reading in reading promotion”;
  • Turku: “Learning social-emotional skills and language through reading”;
  • Bristol: “Challenging social inequality through the power of the picture book”;
  • Göteborg: “How to co-design activities for children and families (a family-centered approach)”.

In quasi tutti i 104 Nidi e le 172 Scuole dell’Infanzia del Comune di Milano, che accolgono oltre 30.000 bambini tra i 3 e i 6 anni, vengono svolte attività di lettura come pratica educativa quotidiana e, in quasi tutte le strutture sono allestiste biblioteche interne comuni o di sezione. Nei prossimi mesi, inoltre, saranno potenziate le biblioteche di circa 40 Servizi all’infanzia, attraverso la fornitura extra da parte dell’Amministrazione di mobili ad hoc per creare angoli lettura a misura di bambino, ma anche di adulto.