Streaming
Sei in: Home > Edizione Nazionale > Membri del clan Spada chiedono Reddito di Cittadinanza. Di Maio: “Non lo avrà nessuno del clan”

Membri del clan Spada chiedono Reddito di Cittadinanza. Di Maio: “Non lo avrà nessuno del clan”

Nelle liste del Caf di Ostia ci sono anche membri del clan Spada

 

 

Alcuni giorni fa il quotidiano “Il Messaggero” aveva riportato la notizia della presenza di nomi noti del Clan Spada nelle liste per il ‘Reddito di Cittadinanza’. La risposta del Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio, non si è fatta attendere ed è arrivata via social network. In un post su Facebook, pubblicato questa mattina, ha infatti dichiarato: “Lo garantisco: nessuno del clan Spada avrà il reddito di cittadinanza”. Il clan Spada, di origini sinti, è stato più volte condannato per associazione mafiosa ma nonostante tutto continua a capeggiare ad Ostia e sul litorale romano. Nei giorni scorsi diversi membri della famiglia di stampo mafioso hanno preso appuntamento per compilare il modello Isee, come  preliminare per poter poi presentare la domanda per il reddito di cittadinanza. «Almeno tre nuclei della famiglia Spada – dichiarano dal Caf della Cisl di Ostia – hanno preso appuntamento per la compilazione dell’Isee, il documento è senz’altro prerogativa per poter chiedere poi il reddito di cittadinanza».

Il vicepremier ha rassicurato tutti sulla vicenda su Facebook e via Twitter: «Il Reddito di Cittadinanza è una misura per il sostegno degli invisibili, per ridare una speranza a chi la merita. Leggo che alcuni membri del clan Spada avrebbero avanzato richiesta. Non so se è vero, ma posso garantire che chi fa parte del clan Spada non prenderà un solo euro. Nemmeno uno! Ho già chiesto personalmente di fare le opportune verifiche sul caso».