Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Medico aggredito al Don Bosco. Indagate due donne

Medico aggredito al Don Bosco. Indagate due donne

Nella notte tra mercoledì e giovedì, una dottoressa di turno presso il Pronto Soccorso stava suturando il braccio di un giovane tagliatosi in un incidente domestico, e aveva chiesto venisse allontanata una parente che stazionava davanti alla sala suture.

La dottoressa è stata quindi aggredita a pugni, subendo la frattura di mandibola e setto nasale. La prognosi per lei è di almeno 30 giorni.

“Sono schifata ma, come ho detto a mia madre che mi ha chiamato dalla Calabria, non ho paura e spero di tornare presto a riempire la mia casella nei turni del pronto soccorso, perché siamo in pochi e lavoriamo al limite. Ho una frattura alle ossa nasali ma fortunatamente pare che non dovrò operarmi. Sto facendo gli esami, oggi faccio la paziente”, ha dichiarato la dottoressa vittima dell’episodio di violenza.

Intanto iniziano ad emergere i primi riscontri investigativi sulla vicenda. Due donne risulterebbero, infatti, indagate con l’accusa di lesioni gravi, ed una guardia giurata sospesa dal servizio per non aver impedito loro di entrare nell’ospedale.