Sei in: Home > Edizioni Locali > McDonald al Pantheon: problemi con i permessi

McDonald al Pantheon: problemi con i permessi

Stop al nuovo McDonald al Pantheon: manca un documento fondamentale.

Bloccata l’apertura del nuovo punto vendita del ristorante McDonald al Pantheon. Il colosso della catena americana non ha un documento chiave: l’idoneità del luogo.

Ancora non è stato chiarito se il locale sia idoneo per ospitare un fastfood.

L’assessore municipale al Commercio Tatiana Campioni ha spiegato che: “Controlleremo le carte, ma la verità è che siamo indifesi dall’invasione dei fastfood delle multinazionali nelle zone monumentali del Centro. Prima che l’assemblea comunale votasse il nuovo regolamento del commercio nella Città Storica avevamo proposto regole precise per contingentarla, ma non sono state previste e così, dopo piazza Mignanelli, piazza Cinque Lune e Borgo, continua l’espansione. Abbiamo anche chiesto un’ispezione alla Asl”.

Nel frattempo, l’Associazione abitanti del centro Storico ha scritto una lettera al ministro della Cultura Bonisoli: “Egregio Ministro, vista la sua attenzione alla vicenda del fast-food a Caracalla desideriamo sottoporre a una sua riflessione quanto sta avvenendo in pieno Centro, in piazza della Rotonda, accanto al pronao del Pantheon dove sono in corso lavori all’interno del grande locale di una ex banca per realizzare un nuovo McDonald’s, a poche centinaia di metri da quello già esistente in corso Rinascimento. Riteniamo molto grave che ciò possa avvenire in un contesto così delicato. Il centro storico ormai è patrimonio Unesco solo sulla carta. Bisogna sventare l’ennesimo sfregio al cuore di Roma”.