Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Maxi-multa ai ‘No Navi’ Venezia, loro lanciano crowfounding

Maxi-multa ai ‘No Navi’ Venezia, loro lanciano crowfounding

 

 

Una campagna di crowfounding sul web e anche un appello alle star di Hollywood per raccogliere 20.000 euro, l’importo di una serie di maxi-multe (più spese legali) che dovranno essere pagate dal comitato ‘No Grandi Navi’ di Venezia. Si tratta delle ingiunzioni di pagamento che la Capitaneria di Porto ha notificato a 7 attivisti del gruppo – riferisce la stampa locale – per una manifestazione di protesta che si tenne nel Canale della Giudecca il 24 settembre 2017, quando i ‘No Navi’ impedirono l’uscita da porto di tre navi da crociera.

Ci sono 30 giorni di tempo per il pagamento, dopodiché le autorità potrebbero far partire i pignoramenti. Dal loro profilo Facebook i ‘No Navi’ hanno quindi lanciato l’appello per una colletta, ma l’invito a partecipare alla donazione in denaro è stato rivolto anche alle star di Hollywood, come Tilda Swinton o Emma Thompson (che ha la residenza a Venezia dal 2020) le quali pubblicamente si erano dichiarate contrarie al traffico crocieristico nella città lagunare.