Streaming
Sei in: Home > Articoli > Curiosità > Matera, asportato tumore di oltre 40 centimetri

Matera, asportato tumore di oltre 40 centimetri

Presso l’ospedale Madonna delle Grazie di Matera è stato asportato un tumore che raggiungeva un diametro massimo di 45 centimetri.

Partiva dai reni e andava a coinvolgere parte dell’intestino, per un diametro massimo di 45 centimetri. Erano queste le dimensioni, che descrivono anche bene la difficoltà del caso, di un tumore che affliggeva un paziente di 59 anni, di origini calabresi, residente in un comune lucano. Nella mattinata di lunedì 20 maggio il paziente era stato ricoverato d’urgenza per lamentata occlusione intestinale e difficoltà respiratorie. Subito è stato portato in sala operatoria, dove un complicatissimo intervento chirurgico durato circa 5 ore ha permesso di rimuovere l’ingente massa tumorale, e anche quella parte dell’intestino interessata dalla metastasi. L’operazione è stata portata a termine dall’equipe di Urologia del Madonna delle Grazie, diretta dal dottor Giuseppe Disabato e costituita dai Dottori Pietro Mastrangelo, Italo Veneziano e Umberto Locunto, con la partecipazione del dottor Giancarlo Pacifico, direttore della Struttura Complessa di Chirurgia del presidio materano, e dagli anestesisti dottor Felice Montemurro e dottor Giusy Colacicco – come riportato dall’Azienda Sanitaria Madonna delle Grazie.

A seguito dell’intervento, il paziente è stato trasferito nel reparto di terapia intensiva, dove viene accuratamente tenuto sotto controllo. Benché la prognosi resti riservata, l’intervento sembra andato a buon fine. “Tali interventi, oggi, sono possibili grazie ad equipe multidisciplinari che collaborano insieme per un unico obiettivo: la salute del paziente”, ha detto il direttore generale dell’Asm dottor Joseph Polimeni, ringraziando i medici e il personale di sala operatoria.