Streaming
Sei in: Home > Articoli > Arte e Cultura > Matera 2019 e British Council uniti in un progetto contro le barriere

Matera 2019 e British Council uniti in un progetto contro le barriere

Nasce il progetto “Movimento Libero”, che in tre tappe esplorerà il rapporto tra arte e abilità, con particolare attenzione al tema dell’accessibilità.

La Fondazione Matera Basilicata 2019 ha stipulato un protocollo di intesa con il British Council, l’ente culturale britannico, che dà inizio ad una collaborazione per promuovere un dialogo sulla diversità. Il percorso avrà la durata di due anni e mira a sensibilizzare la comunità sul tema delle barriere e dell’accessibilità, dal punto di vista materiale e non. “Nel futuro aperto che Matera 2019 vuole costruire c’è anche la necessità di abbattere le barriere che impediscono la libertà di movimento. Barriere giuridiche, come i confini che troppi vogliono murare, ma anche semplicemente barriere fisiche che rendono difficile se non impossibile l’accesso a tanti luoghi delle città”, spiegano gli enti organizzatori.

Da questa volontà nasce il progetto “Movimento Libero”, in partenariato con Oriente Occidente Dance Festival di Rovereto, che nel corso di tre tappe userà laboratori, confronti pubblici, performance e spettacoli per esplorare la relazione tra l’arte e le diverse abilità. Al centro del dibattito sarà soprattutto il tema dell’accessibilità, agli spazi fisici ma anche come possibilità di accedere alla cultura e alla professione artistica.

Il primo appuntamento di terrà, non a caso, nei due giorni che presumibilmente precedono la Brexit, il 27 e 28 marzo. Si terrà in quei giorni il laboratorio progettuale “Dis/Ordinary Architecture Design Challenge”, presso la Open Design School al Casino Padula. Nelle stesse date, nel Campus Universitario di Matera, si terranno due Open Talk con esperti italiani e britannici di accessibilità urbana, e con artisti e organizzatori culturali. Il secondo appuntamento sarà dal 23 al 27 luglio, con un laboratorio di danza organizzato da Oriente Occidente Dance Festival e condotto da StopGap Dance Company, compagnia di danza contemporanea composta da performer con disabilità e non. Il 19 ottobre, infine, StopGap Dance Company presenterà a Matera uno spettacolo inedito.