Streaming
Sei in: Home > Articoli > Ambiente > Maltempo, Toti fa sopralluogo a Portofino: “In estate tornerà ai turisti”

Maltempo, Toti fa sopralluogo a Portofino: “In estate tornerà ai turisti”

Toti: “Chiederemo subito, nello stato d’emergenza, la sospensione delle tasse, dei mutui, per dare un ristoro agli imprenditori in difficoltà”

Questa mattina il governatore ligure Giovanni Toti, come anticipato ieri, ha presenziato ad un sopralluogo a Portofino, per verificare le condizioni delle infrastrutture dopo i numerosi danni causati dal maltempo in questi ultimi giorni. A bordo dell’imbarcazione della Guardia Costiere con la quale ha raggiunto la nota località turistica, ha ricordato che quella di due giorni fa «è stata una tempesta di proporzioni enormi, forse come quelle che siamo abituati solo a vedere nei telegiornali e che avvengono ai Caraibi». L’area devastata è uno dei principali luoghi del turismo ligure e, ha ribadito il governatore deve ripartire in tempi brevi: «Chiederemo subito, nello stato d’emergenza, la sospensione delle tasse, dei mutui, per dare un ristoro agli imprenditori che sono in difficoltà: non devono avere bollettini di tasse che possano aggravare la loro situazione». Alla vista dei degli alberghi danneggiati e dei ristoranti distrutti l’esponente ligure di Forza Italia ha più volte esclamato: «Qui, fino a qualche giorno fa, la sera si mangiava all’aperto con i piedi in mare. Ora non c’è più niente, ma sono convinto che chi arriverà qui la prossima primavera ritroverà tutto costruito perchè la voglia di ripartire è tanta».

Passando vicino al pezzo di strada crollata a causa della violenza impetuosa del mare con onde fino a 10 metri, sita qualche metro più in basso rispetto allo splendido complesso della Cervara, Toti ha ribadito l’impegno della regione affinché «la strada venga necessariamente rimessa in funzione nei prossimi mesi. Non è un lavoro facile, è un’opera di ingegneria molto complessa. Ci stiamo lavorando e lunedì in prefettura a Genova ci sarà una riunione operativa per progettarla».

«Penso che in ogni caso la strada debba esser pronta per la prossima stagione. Ci sono lesioni importanti, altre zone che hanno dei cedimenti ma ci sono possibilità E’ comunque indispensabile farla»

A bordo di una motovedetta della capitaneria di porto, il presidente Toti ha quindi raggiunto il celebre borgo del Tigullio per un incontro con il sindaco e i residenti che in queste ore hanno lavorato insieme ai soccorritori per liberare il paese dalle macerie portate dal mare in tempesta che ha distrutto la strada di collegamento con i paesi limitrofi.

Al momento Portofino è ancora isolata, la strada litoranea di collegamento con Santa Margherita è stata letteralmente inghiottita dal mare, franando in più punti.

«Con il Genio militare consolideremo e allargheremo la strada che attraverso il parco di Portofino arriva sulla via alta, in modo tale che il paese non resti isolato anche in caso di condizioni avverse del mare». È questo l’impegno assunto dalla Regione in materia di viabilità di emergenza. «Manca ancora il gas in paese – aggiunge Toti -, mentre è stata ripristinata l’elettricità nei giorni scorsi. La Regione, che ha già chiesto lo stato di emergenza, è al lavoro per dare ulteriore ristoro ai tanti imprenditori in difficoltà che devono passare un inverno molto lungo prima che rinizi la stagione turistica».

«Intanto – ha rassicurato – apriremo la strada sussidiaria sul monte dietro Portofino per non lasciare isolato il paese in caso di mareggiate poi comincerà un progetto per mettere in sicurezza e ripristinare la strada di collegamento. Non sarà una cosa facile ne’ rapidissima ma contiamo per l’estate prossima di restituire Portofino a tutti i milioni di turisti che vengono a visitarlo».

 Il comune di Portofino e il Pino della Carega

Il pino della Carega di Santa Margherita Ligure, rimasto integro e radicato al ‘suo’ scoglio nonostante la violenta mareggiata del 29 ottobre che ha distrutto la strada tra santa Margherita e Portofino, è diventato un simbolo e protagonista di un adesivo che sta diventando popolarissimo.