Streaming
Sei in: Home / Articoli / Ambiente / Maltempo in Friuli-Venezia Giulia, quasi 615 milioni di danni

Maltempo in Friuli-Venezia Giulia, quasi 615 milioni di danni

Il governatore del Friuli-Venezia Giulia ha parlato di 615 milioni di euro di danni causati dal maltempo di ottobre, la Regione precisa che sono 614,7.

“La stima definitiva dei danni causati dalla recente ondata di maltempo a strutture e infrastrutture pubbliche e private del Friuli Venezia Giulia è di 615 milioni di euro”, ha detto venerdì scorso il governatore del Friuli-Venezia Giulia Massimiliano Fedriga, parlando a Tolmezzo in occasione degli Stati Generali della Montagna. La Regione ha precisato che il maltempo di fine ottobre ha causato danni per un totale stimato di 614,7 milioni di euro. Più della metà (circa 323,1 milioni) riguarda danni relativi al dissesto idraulico e idrogeologico. Si preventivano poi 98,5 milioni per danneggiamenti alla rete stradale, 55 milioni per il patrimonio forestale, 25 milioni per la sistemazione idraulica e forestale, 20,4 milioni per i beni pubblici, 16,1 milioni per le reti elettriche e 15,6 milioni per i beni privati. Inoltre, la tabella pubblicata dalla Regione indica 9,6 milioni per le attività economiche industriali e commerciali, 8,7 per le reti e infrastrutture idriche, 6,3 relativi al settore della pesca, 2,7 milioni per il patrimonio culturale, 2,6 per le attività agricole, 2,1 per attività e servizi del settore terziario, 1,2 milioni per reti di telecomunicazione, e infine uno per impianti di depurazione e un altro per i servizi socio-sanitari.

“Mettiamo in campo tutto quanto necessario per superare le difficoltà con l’orgoglio e la determinazione che caratterizzano la nostra regione”, ha detto Fedriga. I primi 10 milioni sono già stati stanziati dalla Giunta regionale, ai quali hanno fatto seguito gli 870mila euro del Consiglio regionale e i 6,5 milioni di anticipo da parte del Governo. “Da Roma giungeranno in fase di bilancio 450 milioni di euro da distribuire il prossimo anno alle aree coinvolte, con già altre risorse previste per il 2020. Come ho avuto modo di anticipare al ministro Salvini chiederemo per il Fvg il massimo possibile”, ha aggiunto il governatore.