Sei in: Home > Articoli > Ambiente > Maltempo in Friuli Venezia Giulia: allagamenti e alta marea. Monitorati i fiumi

Maltempo in Friuli Venezia Giulia: allagamenti e alta marea. Monitorati i fiumi

I volontari della Protezione civile impegnati dall’allerta meteo sono stati in totale 528 di 113 comuni

TRIESTE – Si è aperto un nuovo fronte maltempo in Friuli, dove già ieri la Protezione Civile aveva disposto allerta gialla e arancione in diverse zone del territorio. La pioggia non sembra voler dare tregua. Ieri sera si sono registrati allagamenti nella pianura friulana, nella pedemontana e nella zona montana.

In provincia di Trieste, a Trebiciano e località Bottazzo, ci sono stati allagamenti e cadute di alberi e un nuovo picco di marea ha causato disagi al Villaggio del Pescatore, a Trieste e Grado, qui per l’effetto combinato di marea e precipitazioni.

Solo ieri sera le chiamate al NUE112 legate al maltempo  sono state una sessantina.

A Codroipo (Udine) – riferisce la Protezione civile del Fvg – si e’ allagato un sottopasso mentre a Cervignano (Udine) la caduta di un albero ha danneggiato alcune vetture. Sono stati chiusi i guadi sui torrenti Malina e Cellina Meduna e la strada 38 del Cornappo per caduta massi. Nel cividalese sono stati eseguiti interventi di rimozione di piccoli franamenti su strade comunali. La strada 251, chiusa ieri sera per l’esondazione del torrente Cellina, e’ stata riaperta questa mattina. Sono aperti i servizi di piena di Tagliamento, Meduna e Livenza

E’ in corso un costante monitoraggio dei principali corsi d’acqua

Il Tagliamento a Venzone ha raggiunto il colmo di piena di 3.74 metri alle 22.30 di ieri, alle 5.30 il livello a Madrisio era pari a 6.32 metri. Si prevede che il colmo di piena transiti a Latisana in mattinata con valori tra 7.5-8 metri. Il Lavia e’ esondato a Campoformido mentre il Sile e’ esondato in corrispondenza del ponte fra Azzano X e Pravisdomini. Per oggi non sono previsti picchi significativi di marea. I volontari di Protezione civile impegnati dall’inizio dell’evento sono stati in totale 528 di 113 comuni.