ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
giovedì 6 Ottobre 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Di Maio contestato dai centri sociali di Ancona

Di Maio si trovava ad Ancona per sostenere la candidata sindaca M5S Diomedi. È stato contestato in piazza Roma da alcuni giovani dei centri sociali.

Luigi Di Maio, capo politico del MoVimento 5 Stelle, si trovava ad Ancona per un comizio elettorale in sostegno della candidata sindaca Daniela Diomedi. Nel corso della visita, però, Di Maio ha ricevuto pesanti contestazioni in piazza Roma. Una ventina di giovani dei centri sociali di Ancona hanno apostrofato il leader grillino con cori, fumogeni e striscioni. I contestatori hanno lanciato fumogeni rossi e innalzato striscioni contro il movimento. In uno di questi si leggeva “Di Maio con Salvini”, ma “Di” e “o” erano stati barrati. La frase finale era quindi “Mai con Salvini”.

I centri sociali hanno anche urlato degli slogan contro le trivelle nel Mare Adriatico e contro l’alleanza Lega-Movimento 5 Stelle. “Siete come la Lega. Casa, reddito, dignità, 5 stelle bla bla bla” gridavano, e hanno anche richiesto risorse per i terremotati. “A chi contesta ribadisco che nel contratto di governo ci sono punti che sono le priorità del M5s”, ha detto Di Maio sostenuto dagli applausi degli elettori. Di Maio ha anche ricordato il no alla Tav, e ha sottolineato a natura post-ideologica del MoVimento. Il M5S, infatti, è un partito che va oltre le differenze tra destra e sinistra: “Dov’era la sinistra quando hanno dato l’ok alle trivellazioni?”.