Sei in: Home > Articoli > Arte e Cultura > Eventi > Lotteria degli scontrini: la sfida nazionale per cominciare in bellezza il 2021

Lotteria degli scontrini: la sfida nazionale per cominciare in bellezza il 2021

Lotteria degli scontrini: la sfida nazionale per cominciare in bellezza il 2021

Per cercare di sollevare lo spirito degli Italiani, si sa, non c’è nulla di meglio che farli divertire in una di quelle attività per cui hanno un debole da sempre: il gioco della lotteria. L’iniziativa parte dal Governo che per quest’anno difficile si è inventato la “Lotteria degli Scontrini”. Si tratta, come si può ben immaginare dal nome, di un’estrazione a premi a cui si partecipa grazie agli acquisti effettuati nei negozi dello Stivale.

I montepremi sono già una voce che fa parte della Legge di Bilancio, anche se nelle ultime settimane si sono apportate delle novità rispetto al piano originale. Per ogni pagamento effettuato dai cittadini con carte e bancomat verrà erogato, dal 1 gennaio 2021, un biglietto virtuale personale che consentirà di partecipare all’estrazione di interessanti premi.

La sfida alla fortuna è super attesa, un po’ perché posticipata rispetto a quando sarebbe dovuta partire e un po’ perché è da tanto tempo che il fenomeno delle Lotterie di Stato non fa più parlare di sé. Eppure si tratta di certo di qualcosa che piace, che emoziona e in gradi di regalare a tutti quell’ebbrezza che assaporano di solito solo coloro che partecipano a Lotto, Enalotto o che sono soliti divertirsi al casinò su portali come NetBet casinò online.

La Lotteria degli Scontrini: perché

La lotteria secondo quanto previsto dal piano del Governo è quella che si può definire una Lotteria sul consumo. Se da una parte di certo saprà aiutare a far girare l’economia dopo un periodo in cui le famiglie sono tendenti più a “fare cassa”, dall’altra aiuterà ad abituare e a spingere anche coloro che fino ad oggi erano più restii a farlo all’utilizzo di bancomat e carte di credito, baluardi alla lotta contro l’evasione fiscale, essendo “tracciati”. I contanti, infatti, sono stati esclusi nel corso delle ultime modifiche apportate al concorso in ottica Italia Cashless.

Tutto si punterà sul conflitto d’interesse fra il consumatore ed il commerciante. Le estrazioni dei premi infatti (che saranno periodiche con cadenza settimanale, mensile, annuale) saranno attese sia dai primi che dai secondi poiché in caso di vittoria potranno goderne entrambi. Nello specifico le estrazioni settimanali e quella “maxi” annuale prevedono una vincita che sarà divisa fra entrambi (una percentuale maggiore al consumatore che ha speso, una minore, ma comunque appetibile, al negoziante). Le estrazioni mensili, invece, saranno per i negozianti.

Come funziona?

La Lotteria era in programma già da luglio, ma il Coronavirus ha ovviamente messo un po’ i bastoni fra le ruote e quindi l’avvio è stato posticipato. Il rullo di tamburi sembra essere per il 1 gennaio 2021. Da questa data il cittadino maggiorenne potrà richiedere sul portale dell’Agenzia delle Entrate e delle Dogane il proprio codice lotteria, che sarà legato al codice fiscale.

Da quel momento ad ogni acquisto “tracciato” di beni o servizi potrà, se lo desidera, comunicare il proprio codice al negoziante. Questo finirà in un calderone che il commerciante fornirà all’Agenzia dei Monopoli che si occuperà poi, quando stabilito, dell’estrazione.