Sei in: Home > Edizioni Locali > Ciociaria > L’ospedale di Frosinone affronta il covid e si ritrova in carenza di posti letto

L’ospedale di Frosinone affronta il covid e si ritrova in carenza di posti letto

Da marzo l’ospedale di Frosinone fronteggia gli assalti del Covid-19. Ma i numeri di questa seconda ondata autunnale stanno richiedendo un aumento continuo dei post letto a disposizione. Ne saranno attivati altri 40, il che significa che si avrà una dotazione di 160 postazioni dedicate ai pazienti Covid. Ma possono ulteriormente aumentare. A marzo e aprile si era arrivati a 106, “sold out” per settimane.

Attualmente sono ricoverati al Fabrizio Spaziani 127 malati di Coronavirus. Il 2 novembre scorso, come anticipato da Ciociaria Oggi, Patrizia Magrini (direttore sanitario e generale facente funzioni della Asl fino a ieri) ha firmato una riorganizzazione che parte dal presupposto dell’evoluzione dell’emergenza Covid e dalla presenza di pazienti positivi presso il Pronto Soccorso dello Spaziani di Frosinone e presso i presidi ospedalieri di Sora, Cassino e Alatri. Il che richiede l’attivazione di ulteriori posti letto di Medicina Covid a Frosinone. Questi i cambiamenti decisi dal manager facente funzioni della Asl: 1) attivazione presso l’ospedale di Alatri di 12 posti letto di Medicina d’urgenza; 2) la Medicina interna di Alatri, «con il suo personale medico – come si legge nella nota – viene temporaneamente spostata al presidio ospedaliero di Frosinone a dare il suo contributo per affrontare l’emergenza Covid che sta investendo la provincia».

Nella disposizione si aggiunge che è stato «attivato l’albergo Covid Villa Laura di Fiuggi» e che sono operative le prenotazioni per i Drive e i Centri per tamponi pediatrici della Asl sul sito regionale “Salute Lazio”. Si sottolinea: «L’assetto ulteriormente delineato dovrebbe consentire di porre fine alle file delle auto ai Drive e consentire il ricovero di tutti i pazienti che ne hanno necessità ponendo fine al sovraffollamento presso i Pronto Soccorso registrati in questi ultimi giorni di aumento della curva epidemica». Questa la riorganizzazione firmata da Patrizia Magrini, manager facente funzioni della Asl fino a ieri. Ora bisognerà vedere se questo assetto sarà confermato da Pierpaola D’Alessandro, nominata ieri direttore generale dell’Azienda Sanitaria Locale di Frosinone.