Streaming
Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Locri – Incassavano pensione di persone morte: 15 denunce

Locri – Incassavano pensione di persone morte: 15 denunce

La Guardia di Finanza di Locri ha scoperto una truffa ai danni dell’Inps di circa 500 mila euro, sono state denunciate 15 persone

E’ quanto emerso dall’operazione “Vita eterna” della Guardia di Finanza del gruppo di Locri eseguita in collaborazione con gli uffici territoriali dell’Inps, che ha portato alla denuncia di 15 persone e alla segnalazione di 19 pubblici ufficiali alla Corte dei Conti. Nello specifico, dall’inchiesta sarebbero emerse irregolarità nell’erogazione di prestazioni pensionistiche a favore di persone decedute nel territorio della Locri fra il 1 gennaio 2010 ed il 31 luglio 2018 grazie alla mancata comunicazione da parte dei parenti dei decessi all’Inps e all’Agenzia delle Entrate. Da quanto ricostruito, il sistema fraudolento consisteva sia nel prelevamento mediante carte bancomat intestate al deceduto ed utilizzate fino alla loro naturale validità, sia mediante carte bancomat intestate agli stessi cointestatari del rapporto bancario o postale su cui venivano accreditate le mensilità delle pensioni non più dovute. In un caso, un parente di un pensionato morto nel 2014 era riuscito a prelevare dal conto corrente su cui veniva accreditato l’assegno una cifra prossima alle 100.000 euro.