Sei in: Home > Edizione Nazionale > Locale aperto senza restrizioni a Cuneo: “solo per coloro che hanno già fatto il vaccino”

Locale aperto senza restrizioni a Cuneo: “solo per coloro che hanno già fatto il vaccino”

Un locale a Cuneo senza limitazioni di orario, con certificazioni rilasciate dagli enti preposti su distanziamento, dispositivi di protezione e protocolli in materia di prevenzione. Per entrare, una sola condizione: il vaccino contro il Covid-19, con tanto di certificato relativo e configurato tramite App e QRcode scansionabile all’ingresso. Questa è l’idea del titolare e  fondatore della Birrovia della Vecchia Stazione Gesso. A Fanpage.it, Michele Trapani racconta quella che definisce una “provocazione”.

Ha definito quest’idea una provocazione, perché?

Perché nasce da un profondo senso di disperazione. Sono stato privato di un mio diritto fondamentale: il diritto al lavoro. Il tutto è inquadrabile ovviamente in una situazione di emergenza che ho compreso e rispettato. Durante l’estate la mia birreria è stata una delle poche a lavorare secondo un certo criterio, mantenendo scrupolosamente le distanze e i requisiti anti-Covid, ma lo avrei continuato a fare pur di lavorare. Sto provando a sopravvivere con un cambiamento del servizio del mio locale, ma ormai la situazione è diventata insostenibile. In una delle mie notti insonni ho pensato che se per lavorare devo garantire il vaccino e con esso un certo criterio, lo farei subito. Da qui la mia idea che ha attirato sostegno ma anche molto odio online.