Streaming
Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Lite tra coppia di pensionati, in auto pistola e coltello

Lite tra coppia di pensionati, in auto pistola e coltello

 

Aveva nascosto in macchina un piccolo arsenale composto da revolver calibro 38 con matricola cancellata e coltello lungo più di 20 centimetri, una minaccia che pendeva sul capo della moglie, che alla fine lo ha denunciato alla polizia: protagonista della vicenda un 70enne residente in via Digione, al Lagaccio, arrestato dopo l’ennesima lite in famiglia dettata dalla gelosia.

Tutto è successo nella tarda serata di martedì, quando i poliziotti delle volanti hanno ricevuto una segnalazione su urla provenienti da un appartamento. Arrivati sul posto, gli agenti hanno trovato un 70enne che ancora inveiva contro la moglie 67enne: «Mi stava minacciando di morte», ha detto la donna ai poliziotti, rivolgendosi poi al marito e intimandogli di «consegnare la pistola». Il pensionato ha inizialmente negato, ma la donna è corsa ad aprire lo sportello di un mobile del salotto mostrando un sacchetto con all’interno una scatola con 36 cartucce. Messo alle strette, l’uomo ha quindi ammesso di avere una pistola e di averla nascosa nella propria auto, parcheggiata sotto casa.

La perquisizione della macchina ha portato allo scoperto un revolver calibro 38 con matricola cancellata e caricato con 5 cartucce, nascosto tra i sedili, e un coltello a serramanico lungo 23 centimetri. L’uomo (su cui pendono precedenti) è stato quindi arrestato per possesso di armi clandestine, e denunciato per il coltello.