Sei in: Home > Archivio > Lecce, violenta la convivente e lei lo aggredisce con un coltello

Lecce, violenta la convivente e lei lo aggredisce con un coltello

La donna è stata denunciata per minaccia aggravata e porto d’armi o oggetti atti a offendere

LECCE – Gli agenti del commissariato di Gallipoli hanno arrestato un cittadino di origini straniere per violenza sessuale aggravata ai danni della sua compagna, che ha reagito minacciandolo con un coltello da cucina. I poliziotti sono intervenuti a Sannicola dopo la segnalazione di alcuni cittadini che avevano notato l’uomo e la donna litigare per strada. I poliziotti hanno prima disarmato la donna, di origini straniere, e poi hanno ascoltato il suo racconto.

Da tempo la vittima subiva violenze sessuali da parte del convivente

Nel pomeriggio, dopo essere stata costretta a un rapporto sessuale, si era ribellata difendendosi con un’arma improvvisata. Iniziativa che le è valsa una denuncia per minaccia aggravata e porto d’armi o oggetti atti a offendere. Le indagini hanno accertato che la donna era in evidente stato di sottomissione nei confronti del convivente, che la costringeva a subire rapporti sessuali e la minacciava di morte per spingerla a non denunciare. Adesso l’uomo si trova nel carcere di Lecce.