Streaming
Sei in: Home > Articoli > Lecce, esplosione in fabbrica di fuochi d’artificio: un morto e due feriti

Lecce, esplosione in fabbrica di fuochi d’artificio: un morto e due feriti

La vittima è il 19enne figlio del proprietario della fabbrica

LECCE – Questa mattina si è verificata una violenta esplosione in una fabbrica di fuochi di artificio a Arnesano (Lecce). Il bilancio è di un morto e due feriti. La vittima, un operaio dell’azienda di 19 anni, è morta poco dopo l’arrivo in ospedale a causa delle gravi lesioni. Un suo collega, di anni 43, è invece ricoverato in gravi condizioni per le ustioni riportate nello scoppio nel reparto Grandi Ustionati dell’Ospedale di Brindisi.

L’esplosione è avvenuta nella “Pirotecnica” dei fratelli Cosma, una nota fabbrica di fuochi pirici di della zona. Il giovane che ha perso la vita era Gabriele Cosma, figlio del proprietario dell’impresa. Il ragazzo e’ giunto senza vita al Pronto soccorso dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce dove i medici hanno solo potuto riscontrare gravissime lesioni ed ustioni sul 90 % del corpo.

Nel luogo dell’esplosione, per la messa in sicurezza dell’area, sono al lavoro gli artificieri dei carabinieri. Vigili del fuoco del comando provinciale di Lecce, i carabinieri e il personale dello Spesal sono al lavoro per accertare le cause dell’esplosione.